Page 1

2013

6

147

983

L'anno di inizio delle attività della Rete Solidale

Paesi: Italia, Albania, Bosnia, Serbia, Macedonia, Spagna

Gli interventi chirurgici effettuati su altrettanti cani

I pazienti delle visite mediche dei veterinari della Rete

RETESOLIDALE ! !

ENPA Ente Nazionale Protezione Animali Onlus | www.enpa.it | enpa@enpa.org

La solidarietà che guida e indica Rete e solidarietà: due parole che racchiudono la filosofia e la mission del nostro Ente e consentono di fare sistema, di affrontare in maniera nuova, efficace il randagismo. La Rete, attraverso la solidarietà, ha permesso di raggiungere risultati mai sperati e ha portato aiuti, formazione e cultura finanche a Paesi lontani sia territorialmente che culturalmente. Con la Rete Solidale, il nostro Ente è diventato il riferimento per tutti ed in particolare di piccole associazioni e di volontari che con noi hanno cambiato il loro agire recependo consigli ed applicando protocolli. Nuove delegazioni e sezioni sono nate dall'adesione riconoscente di questi volontari a Enpa. La rete deve continuare ad esistere, deve essere esempio e stimolo per le istituzioni, deve fare formazione perché la professionalità e l'etica siano alla portata di tutti. Tuttavia senza le donazioni, senza le campagne, senza l'instancabile Giusy D'Angelo, senza la professionalità di Meir Levy, senza la passione di tutti i responsabili di settore, il progetto non avrebbe visto la luce. Abbiamo dimostrato di poter raggiungere, con la solidarietà, l'impensabile. Carla Rocchi, Paola Tintori

! ! ! ! ! !

Una rete per i diritti Il progetto Rete Solidale – ARW Italy - Animal Rescue Web dell'Enpa nasce dal recepimento delle indicazioni formulate dal Consiglio Nazionale della Protezione Animali del 22 settembre del 2012. In pochi mesi è stata creata una rete di collaborazioni che è riuscita a valorizzare l'esperienza di intervento sul territorio (terremoti in Abruzzo e in Emilia Romagna, Rete Solidale ha recepito le indicazioni del operazione Green Hill) Consiglio Nazionale Enpa sullo sviluppo di per rafforzare attività di rete per contrastare il randagismo ulteriormente la mission dell'Ente Nazionale Protezione Animali. Così già nei primi mesi del 2013 è stato possibile elaborare i protocolli di intervento, individuare e mettere in campo le risorse umane e materiali che hanno poi dato vita al progetto e che continuano a farlo crescere.


980

480

I cani dati in adozione nel corso 2013 dalla Rete

I gatti dati in adozione nel corso 2013 dalla Rete

1.430

335

I cani dati in adozione dall'inizio del 2014 dalla Rete

I gatti dati in adozione dall'inizio del 2014 dalla Rete

Solidarietà, emergenza !Rispetto delle regole Il progetto Rete Solidale di Enpa ha l'obiettivo di prevenire e contrastare il randagismo con nuove pratiche operative in grado di creare collaborazioni tra tutte le professionalità e tutte le realtà associative - non necessariamente legate all'Enpa - interessate ad aiutare gli animali e aumentare il livello di benessere. Incrementare le sterilizzazioni, migliorare la cultura del rispetto nei confronti degli animali, sostenere dal punto di vista veterinario gli animali bisognosi diventano così buone pratiche che superano la fase meramente rivendicativa nei confronti degli enti locali che dovrebbero affrontare il problema e invece sono largamente carenti. Tutto ciò diventa anzi stimolo per le Amministrazioni. Grazie alla Rete sono state anche incrementate le attività dei soci Enpa, i quali hanno spesso offerto ospitalità e cure riducendo così i costi di spostamento e di adozione; l'organizzazione ha inoltre favorito il coinvolgimento e il protagonismo dei soci della Protezione Animali. Si è creato quindi un Incrementare le sterilizzazioni, intervenire sistema di intervento, concretamente e diffondere la cultura del di soccorso e di rispetto degli animali diventano buone pratiche collaborazione che, basandosi sulla solidarietà e sul rispetto delle regole, ha consentito di dare in adozione migliaia di animali in maniera sicura ed etica. Oltre all'importante contributo alla riduzione del fenomeno del randagismo, quindi, la Rete Solidale ha la funzione di divulgare i principi dell'Enpa, di diffondere i diritti degli animali e di sviluppare comportamenti positivi che vanno ben oltre il mondo degli animalisti.

Le Sezioni in Rete

Torino, Novara, Bra, Cuneo, Voghera, Ovada, Monza, Pavia,Varese, Imperia, Vicenza, Arzignano, Mira, Trieste, Rovereto, Udine, Genova, Firenze, Lucca, Pistoia, Reggio Emilia, Bologna, Faenza, Ferrara, Parma, Rimini, PesaroUrbino, Sulmona, Pescara, Isole Eolie,Valle dell'Aniene, Perugia, San Giovanni Valdarno, Castelli Romani, Latina, Castro dei Volsci, Napoli, Giugliano, Caserta, Avellino, Benevento, Campobasso,Vibo Valentia, Pizzo Calabro, Manfredonia, Trani, Tavoliere, Crotone, Santa Croce Camerina, Castelvetrano, Catania, Piazza Armerina, Mazara del Vallo, Marsala, Trapani, Palermo, Cagliari, Nuoro, Olbia.

L'UIN Enpa

Operando durante l'emergenza terremoto in Abruzzo e in Emilia, Enpa ha sentito il bisogno di creare un gruppo di volontari qualificati per intervenire a sostegno degli animali in situazioni critiche. E' nata così l'Unità di Intervento Nazionale, affidata al coordinamento del responsabile nazionale delle Guardie Zoofile, Antonio Fascì.


2

I corsi per la formazione di educatori cinofili si sono svolti - certificati ISO 9001 - a Perugia e a San Marino

I corsi per la formazione di educatori cinofili

59 Le Sezioni Enpa coinvolte nella Rete Solidale

Tra il 2014 e il 2015, Rete Solidale organizzerà corsi aperti a tutti - per formare i gestori dei rifugi

RETESOLIDALEENPAINTERVENTI2013 Sulmona

Nel comune in cui Enpa ha basato il suo intervento nei giorni dell'emergenza in seguito al disastroso terremoto in Abruzzo, la Protezione Animali ha fatto due missioni di cattura e di trasferimento di gatti nell’oasi felina di Perugia. Ai primi 25 gatti si sono aggiunti altri 12 felini della seconda missione. Tutti sono stati visitati e sistemati nelle degenze dedicate a seconda dello stato di salute e delle necessità.

La Rete Solidale ha sviluppato collaborazioni con associazioni e enti locali con l'obiettivo di migliorare il benessere degli animali e salvare cani, gatti e altri animali tra cui, grazie al protocollo di intesa con Italian Horse Protection, gli equini.

Isole Eolie

Bosnia

Albania

Olbia

Tre le missioni alle Isole Eolie effettuate nel 2013. Effettuate campagne di sterilizzazione di cani randagi (tra cui alcuni branchi dell'ex discarica) e padronali. A Lipari e a Vulcano sono stati sterilizzati i gatti delle colonie feline. Nelle scuole medie di Lipari, i volontari Enpa hanno fatto una campagna di sensibilizzazione e una sessione pomeridiana con alunni e genitori. Questa attività ha fatto nascere la Sezione Enpa delle Eolie nella quale sono confluiti alcuni volontari dell'associazione "Eolo a quattro zampe" con la quale continua la collaborazione.

L'Unità di Intervento Nazionale dell'Enpa è intervenuta in Bosnia Erzegovina a seguito di una richiesta avanzata dalle municipalità di Bihaç e Krupsca. L'Enpa ha partecipato a una campagna di sterilizzazione internazionale. Nel 2013, quattro mesi prima, Enpa, tramite il Centro Nazionale Comunicazione e Sviluppo, aveva spedito due tonnellate di pet food per i cani randagi. La collaborazione con le associazioni animaliste bosniache ha consentito anche l'accoglienza e la cura presso il rifugio di Perugia di 4 cani disabili e di 6 gatti.

A Tirana, vista la grave situazione sul fronte randagismo, è stata effettuata una importante campagna di sterilizzazione. Parallelamente sono stati stipulati accordi di collaborazione continua con alcuni medici veterinali locali per continuare a sterilizzare i randagi con l'obiettivo di creare un pool per emergenze. Inoltre sono stati portati in Italia dall'Albania decine di cani e gatti. Di questi, undici, portati al rifugio di Perugia, erano ciechi o con gravissime difficoltà di deambulazione mentre altri necessitavano di cure chemioterapiche.

Nei giorni dell'emergenza causata dalle alluvioni nel nord della Sardegna, l'Enpa ha inviato prontamente l'Unità di Intervento Nazionale dell'Enpa con l'apporto di Guardie Zoofile e volontari. Inviate anche numerose tonnellate di pet food per cani e per gatti. I numerosi interventi di salvataggio e di assistenza non si sono limitati ai piccoli animali e agli animali da compagnia: sono stati soccorsi e salvati anche grandi animali da reddito e bestiame nelle campagne e negli allevamenti. Decine gli animali salvati da morte certa.


RETESOLIDALEENPAINTERVENTI2014 Lecce e Trapani !

!

! !

! ! ! ! ! ! !

A Lecce è stata fatta una missione finalizzata alla sterilizzazione di una importante colonia felina. L'intervento è stato realizzato in collaborazione con la Asl e con le associazioni locali. A Trapani la Rete ha supportato diversi giovani volontari nell'organizzazione di unra rete di accoglienza che ha permesso di evitare il trasferimento in un canile lager di trenta cani, poi dati in adozione.

Serbia e Macedonia

In Serbia vengono supportate le associazion Spas e Humanimal per salvare centinaia di randagi da abbandono o morte certa anche mediante l'applicazione dei protocolli veterinari di Rete Solidale. In alcuni casi disperati, i cani sono stati trasferiti e curati in Italia. A Skopje (Macedonia) la cooperazione con l'associazione Anima Mundi permette già la sterilizzazione dei cani in base ai nostri protocolli sanitari e operativi.

LEPAROLECHIAVE Mappatura

Effettuata nella prima fase del progetto la mappatura in tutta Italia dei rifugi, degli stalli, dei servizi e delle specializzazioni veterinarie da inserire nella Rete. Per uniformare e migliorare il livello qualitativo degli interventi, fondamentale per le attività di Rete Solidale è stata ed è la formazione degli operatori coinvolti: dai volontari ai professionisti. A questa funzione è affidata anche la verifica continua della qualità.

Formazione

I mezzi, le attrezzature e i professionisti interni sono gestiti dall'Unità di Intervento Nazionale per garantire una reazione rapida in caso di necessità.

Logistica

Con i responsabili dei punti operativi, logistici o veterinari inseriti nella Rete sono stati formalizzati accordi. Creati anche i gemellaggi tra Sezioni Enpa.

Rete

Creata una anagrafe nazionale dei rifugi, degli stalli, dei veterinari della Rete. Il database, aggiornato in tempo reale, è disponibile in un cloud: tutti i punti della Rete hanno così accesso alle informazioni. Molte delle adozioni sono state veicolate tramite Facebook.

Cloud

I nomi

Responsabili del progetto: Paola Tintori e Giusy D’Angelo. Componenti: Carla Rocchi (rapporti istituzionali), Antonio Fascì (Unità di intervento nazionale e responsabile delle missioni), Marco Bravi (sistemi informativi e relazioni esterne), Paola Tintori e Giusy D'Angelo (benessere e formazione), Meir Levy (responsabile veterinario), Ilaria Ferri (consulenza scientifica), Claudia Ricci (consulenza legale), Giorgia Rozza (rete adozioni in Italia), Andrea Brutti (pagina Facebook).

Spagna

Creati, in collaborazione con l'associazione Proteger Los Inocentes di Lleida, in Catalogna strutture per l'accoglienza dei gatti salvati dalle perreras e destinati a essere soppressi. Grazie all'intervento, l'associazione - che salva anche cani - ha avuto la possibilità di curare e dare in adozione decine di gatti in zona, senza portarli all'estero come succede spesso per i cani delle terribili perreras.

Vibo Valentia, Pizzo Calabro e Castrovillari

Nei tre Comuni sono state effettuate altrettanti missioni con lo stesso schema: intervento straordinario di sterilizzazione di cani da parte dei veterinari della Rete e accordi con veterinari locali per stabilizzare gli interventi di sterilizzazione.

A cura dell'Ufficio Stampa dell'Ente Nazionale Protezione Animali Onlus, Roma. Mail: ufficiostampa@enpa.org. I dati sono aggiornati al 30 ottobre 2014

Enpa Onlus - Progetto Rete Solidale - report novembre 2014  

Il report aggiornato a novembre 2014 del progetto internazionale Rete Solidale di Enpa Onlus

Enpa Onlus - Progetto Rete Solidale - report novembre 2014  

Il report aggiornato a novembre 2014 del progetto internazionale Rete Solidale di Enpa Onlus

Advertisement