Page 70

S

E

G

N

Fiere e Saloni 28a Mostra MerCato dell’ARtigianato a LARIOFIERE Tra settembre e ottobre si é tenuta la manifestazione più importante del settore in programma nei padiglioni del Polo Fieristico di LarioFiere di Erba. Tecnologia, innovazione e soprattutto l’appuntamento con la nuova moneta unica europea, l’euro, i temi che hanno caratterizzato i lavori e i convegni organizzati nei dieci giorni della manifestazione artigiana. A presentare le novità, tecniche e culturali, legate ai vari argomenti sono stati chiamati ad intervenire i massimi esperti di ciascun settore, mentre sono stati oltre 250 gli espositori, provenienti da tutte le province lombarde, a sottolineare ormai come la Mosta Mercato sia diventata un punto di riferimento non solo territoriale ma quanto meno regionale e di eco nazionale. La Mo-stra Mercato dell’artigianato, da quest’anno, ha di fatto allargato gli orizzonti aprendosi all’Italia: non solamente prodotti lecchesi, coma-schi o lombardi, ma italiani. Econo- il Politecnico di Milano, grazie al cofinanziamento della

mie a confronto pronte a nuovi scambi e aperte a nuove sinergie perché l’artigianato rappresenta uno dei catalizzatori più forti dell’economia per tutto il nostro paese. Primo Premio Nazionale del Prodotto Artigiano Un premio per riconoscere l’azienda artigiana più innovativa di fronte alle nuove sfide dei mercati internazionali. Un premio per stimolare la competitività delle piccole aziende e raccogliere le nuove scommesse commerciali, indetto da Lariofiere, in collaborazione con Confartigianato di Como, di Lecco, della Lombardia

80

A

L

A

Z

Regione Lombardia. Un premio eccellenza dedicato alle imprese della categoria, un’importante opportunità per riqualificare la piccola-media impresa di fronte alle nuove sfide che lanciano quotidianamente i mercati.

gli Antichi Mestieri in Prato Nel mese di ottobre si é tenuta a

I

O

N

I

museale, ma da quello produttivo considerando che nell’artigiano di oggi il sapere acquisito da generazioni si integra con l’uso di nuovi materiali e nuove tecnologie. L’Associazione Antichi Mestieri ha così realizzato con l’appoggio di Ente Padova Fiere, Comune, Camera di Commercio, C.N.A e U.P.A questa mostra intitolata “ Antichi mestieri in Prato” proprio per ribadire il legame che unisce le “botteghe” con la “piazza” padovana che fin dal 1700 ospitava l’antica Fiera del Santo e all’inizio del 1900 le prime Fiere Campionarie, tutti momenti della tradizione culturale ed economica della città.

Il Natale di Maxima Padova Fiere nell’ambito di “Casa su misura 2000” una mostra con convegno organizzata dall’Associazione Antichi Mestieri di Padova sull’artigianato artistico. Artigianato e città: un binomio indissolubile per molti secoli, fin da quando, nel tardo Medio Evo, la rinascita dei centri urbani fu promossa proprio dalle botteghe degli artigiani con il fiorire di arti e mestieri e con l’importanza socio-economica assunta dalle corporazioni. Purtroppo questi ultimi 50 anni sono stati segnati dalla rottura di questo rapporto, a causa della scomparsa di tante piccole attività produttive e dalla perdita conseguente di un prezioso patrimonio di professionalità e di esperienze. E a scomparire non sono solo le “botteghe”, ma anche una certa qualità della vita. L’Associazione nata proprio per cercare di invertire questa tendenza organizza una serie di interventi intesi a rivalutare l’artigianato artistico e tradizionale non da un punto di vista

La prima edizione autunnale di “Maxima” ha avuto luogo dal 5 all’ 8 ottobre 2001 e ha presentato gioielli, regalistica e oggettistica da casa e d’arredamento per gli acquisti natalizi, confermando così i suoi obiettivi di porsi come punto d’incontro e sostegno per le imprese siciliane, per creare nuove opportunità a livello internazionale. I 200 espositori che hanno preso parte a questa edizione sono stati visitati da circa 3500 operatori, provenienti dal Sud Italia e dall’estero: presenti varie merceologie di prodotto, dalla gioielleria all’argenteria, all’oggettistica di arredamento e all’illuminazione, dall’artigianato artistico alle bomboniere. Interessanti anche gli eventi collaterali, come i corsi di visual merchandising, il piano formativo per apprendisti orafi-argentieri, il bando di concorso Gold Virtuosi. La prossima edizione di Maxima si terrà a Palermo dal 26 al 29 aprile 2002.

Ceramica artistica di Giusy Casati prentata all’ultima edizione di Maxìma (foto Dario Scorsone).

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Advertisement