Page 18

Rosaria Rattin, “Specchi dell’anima”, ceramica.

mettere in evidenza anche le regole della sua disfunzione? Sembra che si assista a una crisi schizofrenica dell’oggetto. L’eterna forma regolare del vaso contenitore tornito si trova messa male, decentrata, mal sopportando l’urto della via artistica. Davanti a questa libertà sconcertante, certi ceramisti hanno voluto fuggire per ritrovare il senso, ricercare l’accidentale, resuscitare l’istinto selvaggio. La terra - nuda e cruda - non ha mai fatto tanto muovere il pensiero. I ceramisti sono chiamati a scegliere il loro campo. Il simbolico vaso che ancora all’inizio del secolo scorso conteneva forma e funzione, narrazione ed evocazione, si è rotto. Queste schegge o frammenti sono diventati altro, arte, design, scultura in ceramica, pittura su ceramica, artigianato, fregi per l’architettura, oggetti d’uso. È di questi frammenti, di queste schegge che vuole occuparsi la 49a mostra della Cerami-

18

Alessandro Mendini, “Poltrona Proust”, realizzata da Superego editions, 2009, Foto di Emanuele Zamponi.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Advertisement