Page 52

Giuseppe Guarnieri del Gesù, violino Panette, 1727, manico. Proprietà Banca BSI © BSI - Jonas Kuhn

Renato Meucci / MESTIERI D’ARTE

Il Mestiere dello “strumentaio” oggi Per molti secoli il mestiere del costruttore di strumenti musicali è stato praticato in una dimensione tipicamente artigianale, con caratteristiche e modalità analoghe a quelle che hanno contrassegnato i principali settori della tradizione corporativa delle “arti e mestieri”: apprendistato vincolato a un lungo tirocinio prima del raggiungimento del magistero professionale, conduzione della bottega da parte di un maestro con la collaborazione di due o tre apprendisti (che retribuivano addirittura il titolare), impiego di materiali e attrezzi di lavoro prestabiliti, conseguente scarsa possibilità di sperimentazione e innovazione, alta qualità dei prodotti finiti, sbocchi commerciali garantiti dal “numero chiuso” degli esercenti, assistenza del sodalizio corporativo in caso di qualsivoglia avversità. Nel corso del Settecento tale sistema di organizzazione del lavoro entrò tuttavia in una fase di profonda e definitiva crisi. Le ragioni principali furono almeno due: l’emergere di nuove e più convenienti forme di produzione e di organizzazione del lavoro; l’affermazione di un ben più dinamico sistema commerciale e di distribuzione dei prodotti. A ciò andavano ad aggiungersi le nuove conoscenze scientifiche che iniziavano ad avere ricadute nei vari settori artigianali; in particolare, per

52

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 72  

an Amazing magazine from italian Arts and Crafts

Artigianato 72  

an Amazing magazine from italian Arts and Crafts

Advertisement