Page 18

Nella pagina a fronte, dall’alto: marchio che identifica e tutela la “Ceramica Artistica & Tradizionale”; dépliant informativo del progetto ACTA “Azioni per lo sviluppo del comparto Ceramico italiano a Tutela dell’artigianato Artistico”. In questa pagina, dall’alto: stand dell’AICC - Associazione Italiana Città della Ceramica a “Tesori di Ceramica 2003” di Genova; veduta di alcune opere presentate alla mostra “Terra e Fuoco” di Bruxelles nello scorso dicembre.

è un’associazione senza fini di lucro, con sede a Faenza (RA), cui aderiscono 33 Comuni di 15 Regioni con lo scopo di creare una rete nazionale delle città dove storicamente si è sviluppata una significativa attività ceramistica. Nata nel 1999, l’AICC opera per la valorizzazione della ceramica italiana promuovendo un patto di amicizia fra i centri di antica tradizione ceramica e perseguendo i seguenti obiettivi: • valorizzazione e promozione della ceramica artistica e tradizionale italiana; • tutela di documenti relativi alla tradizione ceramica; • sostegno a musei, centri di ricerca, soggetti pubblici e privati finalizzati alla salvaguardia e allo studio della ceramica; • sostegno alla divulgazione e alla conoscenza della tradizione delle città della ceramica; • sostegno a mostre ed eventi sulla ceramica contemporanea; • valorizzazione delle scuole d’arte e dei centri professionali. Le 33 Città della Ceramica Albisola Superiore (SV); Albissola Marina (SV); Ariano Irpino (AV); Ascoli Piceno (AP); Assemini (CA);

Bassano del Grappa (VI); Burgio (AG); Caltagirone (CT); Castellamonte (TO); Castelli (TE); Cava de’ Tirreni (SA); Cerreto Sannita (BN); Civita Castellana (VT); Deruta (PG); Faenza (RA); Grottaglie (TA); Gualdo Tadino (PG); Gubbio (PG); Impruneta (FI); Lodi (LO); Montelupo Fiorentino (FI); Napoli/Capodimonte (NA); Nove (VI); Oristano (OR); Orvieto (TR); Pesaro (PU); S. Lorenzello (BN); S. Stefano di Camastra (ME); Sciacca (AG); Sesto Fiorentino (FI); Squillace (CZ); Vietri sul Mare (SA); Urbania (PU).

centrale di Genova Capitale Europea della Cultura. In concomitanza la presentazione ufficiale di ACTA, articolata iniziativa di rilancio del settore artigianale ceramico.

Terra e Fuoco, Firenze 24/4-2/5 Fortezza da Basso, Viale Strozzi 1 Nell’ambito di ART 2004, sono previsti un incontro internazionale incentrato sulla valorizzazione delle produzioni ceramiche nazionali e una “galleria” della ceramica artistica italiana. Il primo sarà un talk-show sulla tutela delle produzioni artistiche e tradizionali locali, problematica che interessa Tesori di Ceramica, Genova 17-18/4 non soltanto la CEE, ma anche Magazzini del Cotone, Porto Antico i paesi dell’Est europeo e del bacino Ben 3000 mq per ammirare i preziosi mediterraneo che abbiano una forte manufatti provenienti dai 33 comuni tradizione di produzioni artistiche. che possono fregiarsi del marchio La “galleria” invece proporrà d.o.c.g. della Ceramica Artistica un’accorta rassegna delle ceramiche e Tradizionale, che garantisce origine, italiane selezionate da Artex rispetto degli stili e artigianalità in collaborazione con l’AICC delle opere. Una selezione di quasi fra quelle presenti anche lo scorso cento opere costituiranno la mostra dicembre a Bruxelles, nell’anteprima di rappresentanza dell’AICC, cui di questa prestigiosa tranche del si affiancherà il convegno “Il marchio progetto ACTA. d.o.c.g. nella Ceramica Artistica” e il Tradizioni di Ceramica concorso nazionale “Promotrice”, Bastia Umbra (PG) 24/4-2/5 dove i ceramisti si ispireranno ai Centro Espositivo Umbriafiere colori dell’avventura sul mare, tema Una prima assoluta questa

29

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 53  

Italian Magazine about crafts and Arts

Artigianato 53  

Italian Magazine about crafts and Arts

Advertisement