Page 94

games | review

Il paradiso

dell’otaku di Pietro Recchi

A

pparso per la prima volta su Nintendo Wii nel 2007, No More Heroes riuscì subito a conquistare i favori di pubblico e critica, forte di una personalità talmente marcata da fare passare in secondo piano le evidenti lacune tecniche che affliggevano l’opus magna di Suda51. Nel 2010, il buon successo riscosso dal gioco spinse Grasshopper Manufacture a sviluppare, inizialmente per il solo mercato giapponese, il porting di No More Heroes per 360 e PS3, arricchendolo con il sottotitolo Heroes’ Paradise e con alcune gustose aggiunte oltre ça va sans dire- alla trasposizione in alta definizione dello splendido comparto estetico/artistico del gioco. La pubblicazione su suolo occidentale della versione 360 si è poi purtroppo persa per strada, rendendo Heroes’ Paradise de facto un’esclusiva PS3 per i mercati PAL e USA. Per usare un termine caro ai cinefili, Heroes’ Paradise può essere con-

PLAYERS 06 PAGINA 94

Piattaforma: PS3 Sviluppatore: Grasshopper Manufacture/AQ Interactive Produttore: Marvelous Entertainment Inc. Versione: PAL Provenienza: Giappone

siderato a tutti gli effetti come la versione director’s cut del masterpiece Grasshopper, partendo dall’eliminazione della fastidiosa censura che aveva minato l’esperienza su Wii e proseguendo con la benvenuta inclusione di una serie di feature aggiuntive, tra cui spiccano la presenza di ben cinque boss-fight aggiuntivi (presi di peso dal secondo capitolo, il discreto Desperate Struggle) e la voyeuristica modalità “Very Sweet”, che presenta le donne del gioco in mise decisamente pepate, bene in linea con l’animo goliardico e irrimediabilmente otaku del protagonista Travis Touchdown. Il restyling HD del titolo riesce purtroppo solo parzialmente e, nonostante i modelli dei personaggi siano ora molto più gradevoli, lo stesso non si può dire degli ambienti, la cui spogliezza e semplicità finiscono con l’essere negativamente accentuate dall’alta definizione. Un problema comunque del tutto marginale, a fronte della pos-

sibilità per i non-possessori di Wii di potere finalmente godere, senza il vincolo del motion control, di uno degli action-games più bizzarri e riusciti del recente passato.

La femme fatale Silvia Christel, datrice di lavoro e sogno erotico di Travis

Profile for Players

Players 06 (Free Edition)  

Players è intrattenimento per menti sveglie e affamate. Con un'attitudine vagamente geek, gusto per il bello e una sincera volontà di propor...

Players 06 (Free Edition)  

Players è intrattenimento per menti sveglie e affamate. Con un'attitudine vagamente geek, gusto per il bello e una sincera volontà di propor...

Advertisement