Page 8

8

GIOVEDÌ 8 SETTEMBRE 2011

VOTI DEMOCRATICI

COMUNI Il Pd si frantuma all’assemblea Anci silurato Ganau, il presidente è Erriu

LA PRESIDENZA La segreteria del partito sosteneva il sindaco di Sassari, passa la linea di Fadda. Subbuglio in via Emilia Durante la riunione in campo anche la Lombardo e Giorgio Oppi n Cristiano Erriu, sindaco di Santadi, è il nuovo presidente dell’Anci, sostenuto da una lista composta da parte del Partito Democratico, Psd’Az e Sel, e votato anche da sindaci del Pdl, dei Riformatori e dell’Udc. Difficile pensare che possano prefigurarsi nuove alleanza politiche, ma certo l’elezione di Erriu sancisce la frattura nel Pd, che aveva indicato per la presidenza il sindaco di Sassari Gianfranco Ganau. Prima di arrivare alla conta, e quando ormai si è capito che i numeri non c’erano, amministratori e segreteria hanno deciso di non presentare una propria lista, di ritirare la candidatura di Ganau e di non partecipare alle votazioni. OGGI LA SEGRETERIA DEL PD Il segretario Silvio Lai, presente ieri per tutta la giornata, non parla ma ha convocato per oggi la segreteria e nei prossimi giorni si riunirà in via straordinaria la direzione del partito. I sindaci Pd che sostenevano Ganau chiedono ora a Lai di prendere provvedimenti contro quei colleghi che hanno diviso il partito e annunciano che non ci sarà un sostegno a Erriu. Che non ci fosse alcuna intesa nel Pd, nonostante il rinvio di sei mesi dell’assemblea elettiva, lo si sapeva da giorni. Martedì sera, a Oristano, i sindaci del partito (34 presenti e altri che avevano delegato) si sono riuniti con Lai e confermato la scelta di Gianfranco Ganau per guidare l’Anci. Restava l’incognita delle alleanze nel centrodestra: attiva anche la presidente del Consiglio, Claudia Lombardo, che ha sensibilizzato parte dei sindaci del Sulcis e amministratori del Pdl per sostenere Cristiano Erriu, come rappresentante del territorio ma soprattutto perché indicato dal parlamentare del Pd, Paolo Fadda, con il quale c’è sempre stato un rapporto di reciproca collaborazione. Più in difficoltà il leader dell’Udc, Giorgio Oppi, affettivamente legato a Erriu, sempre disponibile ad intese con Fadda, ma anche rispettoso della prassi che vuole un presidente dell’Anci indi-

cato dal partito di maggioranza. Il Pd, appunto, che però di candidati ne ha presentati due. Poca discussione in assemblea, i giochi si sono svolti nelle salette attigue e con incontri ristretti: da una parte Silvio Lai, lo stesso Ganau, i sindaci dell’esecutivo uscente, dall’altra i consiglieri regionali Giuseppe Cuccu, il vicepresidente del Consiglio Giuseppe Luigi Cucca, l’ogliastrino Franco Sabatini e Cesare Moriconi. Tutti Pd e vicini a Paolo Fadda e al nuorese Tore Ladu, non a caso i due principali avversari politici della segretaria Lai. Nel centrodestra la presidente Lombardo non ha mollato un attimo la presa e ha seguito attentamente i lavori, dentro e fuori la sala dove si svolgeva il congresso. Con lei il capogruppo del Pdl, Mario Diana, i consiglieri Antonello Peru e Angelo Stochino, il sindaco di Quartu Mauro Contini e il presidente uscente, Anselmo Piras. Non sono mancati esponenti politici di altri partiti, da Sel (Luciano Uras e Michele Piras) all’Idv (Adriano Salis) al Psd’Az (Paolo Dessi) e ai Riformatori

numeri 277

I Comuni presenti all’assemblea dell’Anci che avevano diritto di voto per l’elezione del nuovo presidente.

168

I sindaci o i loro delegati che hanno espresso la preferenza per il collega di Santadi Cristiano Erriu.

(Michele Cossa e Franco Mula). Insomma, un’assemblea dei sindaci che ieri sembrava il Consiglio regionale in miniatura, ma dalla quale sono saltate fuori alleanze insolite. Il quadro si è chiarito nel primo pomeriggio, dopo lunghe trattative e dopo un tentativo, fallito, di ulteriore rinvio, proposto all’assemblea dal sindaco di Ossi, Pasquale Obinu (Pd). L’ipotesi, caldeggiata anche dal leader dell’Udc e che avrebbe permesso al Pd un chiarimento interno, viene però respinta: per Pdl, Riformatori, sardisti, gran parte dell’Udc e anche per Sel, il Pd un candidato lo ha comunque proposto, Erriu appunto. I giochi sono fatti, e mentre in sala cominciano le votazioni per i quaranta delegati del Consiglio regionale Anci, in un’altra stanza i sindaci del Pd pro Ganau gridano al tradimento. «Quanto accaduto oggi – attacca Marco Sini – è gravissimo, il centrodestra ha rotto una prassi consolidata andando contro l’indicazione dell’esecutivo uscente e sostenendo una candidatura alternativa”. Per il sindaco di Ossi, Pasquale Obinu, «nell’Anci da oggi non c’è una maggioranza ma due minoranze. Si è rovinato un organismo nel quale l’appartenenza partitica è stata sempre in seconda fila rispetto all’interesse dei Comuni. Stavolta so-

LA GIORNATA Giorgio Oppi (Udc) e Claudia Lombardo (Pdl) hanno diretto l’assise dell’Anci contro il candidato del Pd di Silvio Lai

no i partiti che hanno deciso e molti sindaci hanno subito». Durissimo il primo cittadino di Villasimius, Tore Sanna: «Abbiamo un’Anci occupata dai consiglieri regionali - ha detto con una presidente dell’Assemblea che si permette il lusso di passare un’intera giornata a controllare i lavori dei sindaci come un qualsiasi capobastone. In tanti anni – ha aggiunto – non ho mai visto niente del genere, i presidenti del Consiglio partecipavano con un saluto e poi lasciavano i lavori agli amministratori». Secondo il sindaco di La Maddalena, Angelo Comiti, Ganau sarebbe stata una scelta più autorevole e all’altezza del compito, mentre la collega di Florinas, Giovanna Sanna, ha rimarcato che «i partiti hanno voluto rompere il giocattolo, un’intesa che funzionava, per avere un’associazione dei comuni appiattita sulle scelte regionali e del Governo». Infine i giovani sindaci di Bortigiadas e Sadali, Emiliano Deiana e Romina Mura: «Il segretario deve prendere provvedimenti nei confronti di quei sindaci che sono del Pd solo quando si parla di candidature», ha detto la Mura, mentre per Deiana «anche i consiglieri regionali Cucca, Cuccu, Moriconi e Sabatini devono dare spiegazioni al partito». Francesca Zoccheddu

L’ELETTO «Finalmente una votazione vera» n Il nuovo presidente dell’Anci Sardegna, Cristiano Erriu, è stato eletto per alzata di mano da 169 sindaci (ci sono state nove schede bianche, due nulle e circa un centinaio di iscritti all’assemblea che non ha partecipato al voto). Il suo nome è stato sostenuto da una lista composta da amministratori del Pd, del Psd’Az e di Sel (chiamata Rinnovamento) e ha espresso dodici componenti del Consiglio regionale Anci oltre al presidente (con 60 voti presi). Per Erriu hanno votato anche i sindaci della lista Pdl – Riformatori (che ha ottenuto 51 voti e messo dodici consiglieri) e quella dell’Udc, che ha fatto la parte del leone, mettendo 15 rappresentanti a fronte di 58 voti presi. Subito dopo l’elezione Erriu ha preso

la parola per dichiarare che la sua guida sarà all’insegna «dei valori dell’unità, dell’autonomia, dell’indipendenza e della pari rappresentanza. Nell’Anci di fatto non si votava da venticinque anni, stavolta i sindaci hanno voluto poter dire la loro». Il neo presidente ha detto di voler partire con un confronto serrato sui territori e indirettamente risposto a chi ne mette in discussione l’autorevolezza: «Per far valere le pro-

IL DISCORSO «Mia presidenza sarà all’insegna dell’autonomia e dell’indipendenza. Dobbiamo ripartire dai singoli territori»

prie opinioni e posizioni non conta l’esperienza o alzare la voce. Le istanze dei comuni si possono rappresentare con fermezza e dialogando con tutti». Nel Consiglio dell’Anci, in lista con il presidente, entrano tra gli altri il sindaco di Quartucciu, Carlo Murru, Eugenio Lai (Escolca), Pietro Arca (Sorradile), Antonio Orgiana (Orroli), Rocco Celentano (Siniscola), Antonello Pirosu (Villaperuccio), Rosanna Laconi (Dolianova), Francesco Cannas (Collinas), Fabrizio Mereu (Ortacesus), Antonello Rubiu (Lotzorai), Roberto Soddu (Genoni), Renzo Ibba (Morgongiori), Stefano Coinu (Fonni), Gianfranco Cappai (Selargius), Gian Basilio Deplano (Ussassai). F.Z.

Profile for manuel manca

sardegnaquotidiano_20110908  

sardegnaquotidiano_20110908

sardegnaquotidiano_20110908  

sardegnaquotidiano_20110908

Profile for mugghio
Advertisement