Page 18

18

GIOVEDÌ 8 SETTEMBRE 2011

SPORT SERIE D MANCOSU SQUALIFICATO UN TURNO SALTA L’ANTICIPO DI SABATO COL P. TORRES

TAVOLARA MANUNZA NON ARRIVA È SALTATO L’ACCORDO CON PITTA

PORTO CORALLO VIANI DI NUOVO IN GRUPPO E OGGI ARRIVA L’ATTACCANTE LARROSA

n Costa una giornata di squalifica l’espulsione di domenica per Marcello Mancosu. Il giocatore del Selargius si era reso protagonista di un brutto fallo di gioco nei confronti di un giocatore del Pomigliano. Il club campano è stato invece multato di 1200 euro per le intemperanze dei propri sostenitori. Mancosu dunque salterà l’anticipo di sabato (ore 16) tra Selargius e Porto Torres, che vedrà tra i rossoblù l’esordio di Michele Fini.

n Nicola Manunza non trova l’accordo con il Tavolara. Sembrava solo una formalità dopo l’incontro di martedì a Olbia ma il giorno dopo sono cambiate le carte in tavola per l’esterno ex Progetto Sant’Elia che ha rinunciato all’offerta bis al ribasso del presidente Giovanni Pitta. Il 32enne cagliaritano ha lasciato il capoluogo gallurese ed è rientrato a Cagliari.

n Il Porto Corallo aspetta l’arrivo dell’attaccante Diego Larrosa, classe ‘79, argentino giramondo con esperienze in Uruguay, Brasile, Cina, Inghilterra e Spagna (in Italia a Ischia e Aprilia). Intanto i gialloneri si godono le gesta dei centrocampisti Joel Pereiro e Nicolas Dubischar: lo spagnolo e l’argentino attendono il transfer. Viani è arrivato martedì. Gli altri volti nuovi sono quelli di Porcu (Quartu 2000), Congiu (Castiadas) e Cogoni (Tavolara).

LE ALTRE GARE

PROMOZIONE

n Sei pareggi e due sole vittorie nelle altre otto gare della 3ª giornata di Eccellenza che presenta una sorpresa in vetta. Il Taloro di Ivan Cirinà vince 1-0 lo scontro al vertice col Sanluri grazie al gol di Canessini (destro ravvicinato di controbalzo) a fine primo tempo. Gutierrez sulla linea salva il primato sul tiro a botta sicura di Fanni. Non meno sorprendente la vice-capolista: il Calangianus (7 punti), va in vantaggio col solito Delrio su punizione al 70’ e viene raggiunto dal San Teodoro (terzo pari di fila) all’85’ con Falchi al termine di una mischia in area giallorossa. Finisce in parità il derby del Sarrabus che ha ricalcato la brutta copia di quello giocato in Coppa Italia. L’unica differenza la presenza di due reti: al 30’ Muravera in vantaggio con Martinez, più lesto di tutti in area. All’82’ il Castiadas pareggia con un gran gol di Nicola Vacca con un fendente all’incrocio dei pali. Tra i gialloblù espulso Stefano Carta. Entrambe salgono a quota 5 insieme con il Castelsardo che rimonta due reti al Fertilia. Senza gol la sfida del Mariotti. L’Alghero non sfrutta la superiorità numerica contro il Valledoria (espulso Marco Mura al 40’) che fallisce il gol-vittoria su rigore: Zani para il tiro di Ferreira. Il Pula ringrazia Manrico Porceddu che trasforma la punizione a 5’ dal termine in casa del Villacidro, l’unica squadra al palo. Ancora un autogol frena il Carbonia in casa, questa volta si salva l’Atletico: al 19’ della ripresa Ciccu devia nella propria porta la punizione di Boi. I minerari erano passati in vantaggio con la magnifica punizione di Marini. Rischia la sconfitta il Tavolara contro la Nuorese passata in vantaggio con Nieddu in posizione di fuorigioco. Al 94’ Ibba salva gli olbiesi ma mister Tatti resta in bilico. n La 3ª giornata:Calangianus – San Teodoro 1-1, Carbonia – Atletico Elmas 1-1, Castelsardo – Fertilia 2-2, Muravera – Castiadas 1-1, Taloro Gavoi – Sanluri 1-0, Tavolara - Nuorese 1-1, Alghero – Valledoria 0-0, Torres – Olbia 2-0, Villacidro – Pula 0-1. n La classifica: Taloro 9; Calangianus 7; Olbia, Sanluri, Torres 6; Castelsardo, Castiadas, Muravera 5; Alghero, Fertilia, Pula 4; San Teodoro 3; Carbonia, Tavolara 2; Atletico Elmas, Nuorese, Valledoria 1; Villacidro 0. F.S.

n Avrebbe dovuto giocare in Eccellenza e ora il Porto Corallo si ritrova ancora in Promozione con rinnovate ambizioni. «È stata un’ingiustizia - dice il tecnico Marco Cossu - in tutta Italia non c’è un caso in cui la squadra vincente dei playoff di Promozione non sia stata promossa, questo dimostra il poco peso politico della nostra società». Una profonda amarezza che però è stata smaltita: «Ho sensazioni positive, chi è rimasto ha la rabbia giusta mentre i nuovi arrivati hanno portato entusiasmo. Per ottenere risultati ci vogliono due cose: la qualità dei singoli e l’ambizione». Nuova stagione e nuovi traguardi. Il 18 parte il campionato, esordio a Siliqua e poi in casa con l’Arbus. «Due sfide delicate - dice Cossu - con squadre che hanno organici collaudati. Il Siliqua è un campo storicamente ostico e ha un buon mix di giocatori esperti come Pooli, Alberti e Corona e giovani bravi come Meloni e Congiu. L’Arbus ha qualità e un bomber come Tommasi che fa la differenza». Alla quinta c’è la trasferta a Lanusei con una delle favorite, con Samassi e Porto Corallo stesso. «Sarà una gara difficile che non deciderà nulla ma sarà un passaggio importante: se la squadra di Loi partirà bene in campionato potrà essere la favorita col Samassi, sarà trainante per tutta l’Ogliastra». Il Samassi degli ex Pula Falco, Pilleri e Placentino alla terzultima giornata così come l’anno scorso col Pula. «Accostamento inevitabile ma magari quest’anno non deciderà nulla». Intanto i gialloneri hanno superato i 16esimi di Coppa Italia. «Mi è piaciuta la personalità della squadra che è andata a vincere a Quartu». E sabato c’è l’Asseminese. F.S.

Taloro comanda il campionato Tavolara in crisi

Cossu alla carica: Il Porto Corallo riparte di slancio

TORRES-OLBIA 2-0 I sassaresi vincono il big-match del Vanni Sanna con le reti di Tedde e Sanna

Eccellenza Riscatto Torres

l’Olbia va giù dalla vetta VANNI SANNA I sassaresi vincono 2-0 negli ultimi 10’ di partita: decidono gli ex Fertilia Tedde e Sanna. Poche occasioni da parte dei galluresi, ora agganciati in classifica dai rossoblù di Giorico

TORRES OLBIA

2 0

RETI 35’ st Tedde, 49’ st Sanna TORRES Deliperi, Barrocu, Mura, Bisogno, Idda, De Carlo, Piras (31’ st Puggioni), Manzini, Falchi (18’ st Sanna), Tedde, Mulas (9’ st Pazzola). Allenatore Mauro Giorico (Manca, Sotgiu, Sias, Piga) OLBIA Manis, Melino, La Rosa, Nardo, Spanu, Varrucciu, Malesa (37’ st Senes), Di Gennaro (27’ st Castricato), Mulas, Siazzu, Budroni. Allenatore Raffaele Cerbone (Nesta, Leoncini, Masia, Satta, Loddo) ARBITRO Ledda di Ozieri NOTE Ammoniti Bisogno, Manzini, Nardo, Di Gennaro, Spanu, Falchi, Budroni. Spettatori 1800.

n Il derby delle due big di Eccellenza si chiude 2-0. Vince la Torres davanti al suo pubblico, più vivace dell’Olbia che ha macinato davvero

poche azioni pericolose. I galluresi trovano la prima sconfitta dopo le due vittorie con Alghero e Carbonia, scende dal trono e viene agganciata quindi dai sassaresi di Giorico a quota 6. Al primo posto c’è solo il Taloro. Al 3’ sono subito i padroni di casa a farsi pericolosi con un lancio lungo per Falchi, l’ex Porto Torres non ci arriva. Al 14’ punizione di Manzini da sinistra, con un dubbio contatto nell’area dell’Olbia. Bene il fuoriquota Bisogno, gli olbiesi non pungono in attacco. Al 31’ il bolide di Falchi, con Manis che devia in corner. Al 41’ Mulas lanciato a rete viene messo giù al limite dell’area, punizione e giallo per Spanu ma nulla di fatto. Ad inizio ripresa Giorico manda a scaldare tutta la panchina. Al 2’ punizione di Manzini, Manis respinge di pugno. Torres più

pimpante, l’Olbia tiene bene in difesa. Al 6’ Nardo tira fuori, poco dopo Mulas calcia alle stelle. Malesa apre bene per Siazzu al 12’ sulla destra, bella idea ma l’ex Tavolara non concretizza. Al 14’ bordata di Manzini, pugni di Manis, tuffo di Bisogno di testa e palla out. Un minuto dopo Tedde da sinistra serve il neoentrato Pazzola, buon tiro deviato in angolo. Entra Sanna per Falchi e al 23’ l’ex Fertilia controlla bene ma da un metro calcia a lato. Tre minuti dopo un passaggio filtrante in area trova Sanna, Manis para bene e sventa. Nardo l’unico in evidenza per gli olbiesi, ma la squadra non non riesce ad esprimersi bene. Solo al 34’ un guizzo con Castricato, appena entrato, ma Deliperi para facile. Il gol della Torres è vicino e infatti al 35’ Tedde sorprende Manis realizzando l’1-0. Siazzu prova a reagire con un tiro centrale bloccato da Deliperi. Al 49’, sullo scadere del recupero, Sanna chiude definitivamente la gara segnando il 2-0. La Torres c’è.

Basket La folla saluta la Dinamo

GOLF IL CAMPIONATO REGIONALE A SQUADRE SABATO AL TANKA COI MIGLIORI ATLETI SARDI

n Signori, ecco a voi la Dinamo. Una piazza affollata tutta per loro, quella di Santa Caterina di Sassari. Sul palco un bene preziosissimo, perché alla fine il Banco di Sardegna rappresenta la passione e il sogno di una regione intera. Un enorme maxischermo alle spalle dei giocatori racconta quella che è stata l’avventura della scorsa stagione. In prima fila il sindaco Gianfranco Ganau e presidente della provincia Alessandra Giudixi, poi i dirigenti, gli sponsor e i giornalisti. Un migliaio di persone salutano la squadra con cori e applausi. Sono il popolo della Dinamo, che si butta in un’ovazione quando vedono sfilare coach Meo Sacchetti. Sul palco i protagonisti della nuova

n È arrivato il momento delle ultime gare del Campionato Regionale di Golf che si diputeranno sabato 10 e domenica 11 settembre al Tanka Golf Club di Villasimius. È la prima volta che il Campionato Regionale a Squadre si disputa sui campi del Tanka, uno dei più difficili e suggestivi che ci siano in Sardegna. Un percorso che si affaccia sul mare su una delle zone più belle dell’Isola. Le varianti tecniche del green, fatto principalmente di salite e discese, renderanno ancora più incerto il risultato finale. Saranno sedici le squadre a contendersi il primo posto per un totale di sessantaquattro atleti (è prevista la presenza dei migliori golfisti sardi)

stagione con tutto lo staff dirigenziale, tecnico, medico-fisioterapico, il presidente Stefano Sardara. Sfilata degli sponsor davanti a un migliaio di persone. Tutti loro con dirigenti e appassionati hanno fatto sì che il sogno Dinamo continuasse. Gioia per Travis Diener e ovviamente anche per Melissa Satta che il giorno prima ha fatto da madrina presentando la squadra agli sponsor e alle autorità

IN PIAZZA Presentato roster, staff e sponsor ai tifosi sassaresi, grande ovazione riservata al coach Meo Sacchetti

alla Wine Resort Ledà d’Ittiri. Ma in piazza Santa Caterina la festa è stata tutta per i tifosi che vedono scorrere le immagini d'azioni di gioco dello scorso campionato, parole come “identita” e “passione” scorrono sullo schermo. La platea si esalta sulle stoppate di Benson e sulle azioni di Hosley (colonna sonora danza Kuduro e battimani a ritmo). Saluto del sindaco Ganau, del presidente della provincia Giudici, e dell'assessore comunale allo sport Marras: «Grazie per aver tenuto la Dinamo a Sassari». Drake Diener parla italiano, standing ovation per capitan Vanuzzo, il sorriso di Hosley, un brillante Pinton, spazio a tutti i giocatori del roster. È già tutto bello così.

che rappresenteranno otto Circoli: Alghero, Sassari, Pevero, Porto San Paolo, Is Arenas, Is Molas, La Mora Bianca e Sa Tanca. La formula sarà di 36 buche medal scratch con un giro di 18 (buche) per ogni giorno di gara. IN ATTESA DEGLI ASSOLUTI La tappa di Villasimius è la quinta del calendario prima dell’ultimo appuntamento dei Campionati: il Campionato Individuale Assoluti che si terrà il 15 e 16 ottobre all’Is Molas Golf Club. Per tutti gli appassionati di Golf il gran finale di stagione è fissato dal 18 al 23 ottobre con l’Open di Sardegna al Pevero Golf Club di Porto Cervo.

Profile for manuel manca

sardegnaquotidiano_20110908  

sardegnaquotidiano_20110908

sardegnaquotidiano_20110908  

sardegnaquotidiano_20110908

Profile for mugghio
Advertisement