Page 20

formazione

La metodologia progettuale come confine tra professionalità e improvvisazione nel mercato della comunicazione

A

di Alessandra Colucci

vete mai sentito parlare dello Strategic Planner? È una delle ultime nate tra le professioni operanti nel settore della comunicazione, un ruolo che viene a formarsi a Londra nelle agenzie J. Walter Thompson e Boase Massimi & Pollit verso la metà degli anni ’60. Più che un pianificatore, come la traduzione letterale suggerirebbe, lo strategic planner è una guida vivente all’ideazione e all’utilizzo di soluzioni creative: si occupa di predisporre percorsi logico/empatici per la veicolazione dell’identità di brand, i valori aggiunti e il vantaggio competitivo, il posizionamento e le atmosfere emozionali; il suo compito è analizzare il contesto della marca, i target, i competitor, la preesistenza, la sua immagine... per creare input e spunti che sostengano il lavoro dei “creativi” e lo rendano efficace, permettendo il raggiungimento degli obiettivi di comunicazione e marketing del brand. In sintesi lo strategic planner è un designer di strategie, una risorsa che diviene tanto più indispensabile per la gestione di un brand, quanto più si fa complesso il sistema mediatico e relazionale di riferimento.

Profile for Queimada - Brand Care

Brand Care magazine 005  

Il design è anzitutto un modo particolarmente efficace per trasmettere la conoscenza, e si applica ai campi più disparati: dalla gestione az...

Brand Care magazine 005  

Il design è anzitutto un modo particolarmente efficace per trasmettere la conoscenza, e si applica ai campi più disparati: dalla gestione az...

Advertisement