Page 13

Dall’alto: Ruth Christensen “Gioco di triangoli” tempera su carta, 1957, cm. 70x123; Roberto Crippa (1924-1972) “Fuochi d’artificio” olio su cartone, 1955, cm.38x58; Sergio Tofano “La sagra dei miliardi” tempera su cartoncino, 1953, cm.40x42.

della X Triennale milanese, un primo premio di 500.000 lire a Enrico Prampolini, un secondo premio alla parigina Helène Cristofanetti, e un terzo premio al giovane Gianni Dova. Le tre realizzazioni, poste in produzione da Socota (Como), ottengono diplomi d’onore alla Triennale. Al loro fianco, tra gli altri, si legge di un diploma a Gegia Bronzini, di uno a un tessuto di Lucio Fontana per Jsa, e di una medaglia d’argento a Roberto Crippa per un altro tessuto Jsa. È in questo momento, dunque, che si assiste alla vera e propria impennata di un’attenzione produttiva che transita dal tessuto d’arte al tessuto d’artista. Di questo panorama intrecciato e animatissimo la Jsa di Luigi Grampa è, si può ben notare, cuore ed epicentro. Nata nel 1949 in una Busto Arsizio che si pone all’avanguardia del progresso tecnologico e produttivo in questo settore, come ben testimoniano le Mostre del Tessile (le quali culmineranno con la Ninth International Textile Exhibition, 1958), Jsa è l’azienda che da subito coniuga vocazione all’integrazione della ricerca artistica nella produzione con un confronto serrato, continuo, con le grandi correnti internazionali del design tessile, dai modelli nordici dell’Artek di Alvar Aalto e della Grantex di Arne Jacobsen agli esempi statunintensi di Charles e Ray Eames.

19

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 47  

italian magazine about crafts

Artigianato 47  

italian magazine about crafts

Advertisement