Page 77

C A R I C H E

L E G I S L A Z I O N E

Artigianato italiano primo in Europa Il panorama del confronto con gli altri Paesi europei, seppure non omogeneo per le diverse definizioni e il diverso approccio dimensionale, dimostra il primato dell’artigianato italiano per numero di imprese (oltre 1.410.000 contro le 820.000 della Francia e le circa 600.000 della Germania), per il loro contributo all’export (quasi il 18% contro il 6% della Germania o il 3% della Francia), per il loro contributo al valore aggiunto nazionale (11% in Italia rispetto al 9,6% dell’artigianato tedesco e il 5,1% di quello francese). Per percentuale di occupati nell’artigianato sul totale, l’Italia è seconda soltanto al Lussemburgo, mentre per la percentuale di aziende artigiane sul complesso del sistema imprenditoriale il nostro Paese è al secondo posto dopo la Francia. (Impresa Artigiana, 25 febbraio 2002)

A “Numero Uno” l’artigianato italiano L’artigianato italiano fa spettacolo. “Numero Uno”, il programma televisivo dedicato ai giovani artigiani che qualche anno fa ottenne un grande successo è infatti tornato con tre appuntamenti speciali sabato 16, 23 e 30 marzo alle 20.50 su Raiuno. Tre serate in diretta con Pippo Baudo, il quale, con la collaborazione offerta dal Sistema Confartigianato che lo stesso Baudo ha più volte ringraziato durante le trasmissioni, ha presentato le nuove leve dell’artigianato nei settori dell’acconciatura, dell’estetica (nella puntata del 16 marzo), dell’oreficeria e della ceramica (nella puntata del 30 marzo). Protagonisti sono stati dunque gli artigiani, proposti dalle Associazioni di Confartigianato e selezionati in tutta Italia dallo staff della trasmissione, che si sono sottoposti a prove pratiche in studio. A giudicarli e a decretare il”‘Numero Uno” per ciascuna attività sono state le giurie di esperti, tra i quali erano presenti i Presidenti di Confartigianato Acconciatori Gianni Gennari, di Confartigianato Estetica Franca Cesaretti, di Confartigianato Orafi Luciano Bigazzi, dei Ceramisti di Confartigianato Dante Servadei e della Camera Italiana dell'Acconciatura Ruggero Pallucchini. Con abilità, grinta, competenza i candidati hanno dato prova del valore del lavoro artigiano e delle opportunità che un’attività indipendente può riservare ai giovani. Oltre al riconoscimento della bravura dei vincitori, i primi ed i secondi classificati di ogni settore si sono aggiudicati rispettivamente un premio in denaro e una crociera di una set- timana; “Numero Uno” ha rappresentato un omaggio alla grande creatività dell’artigianato italiano ed un’importante occasione di visibilità per Confartigianato. (Impresa Artigiana, 3 aprile 2002)

Il nuovo modello di sviluppo di Artigiancassa In meno di due anni, Artigiancassa ha registrato un significativo sviluppo dell’attività creditizia a favore del comparto artigiano che ha portato, alla fine del 2001, a un volume di impieghi pari a 830 milioni di euro. Nell’esercizio scorso i finanziamenti diretti erogati dalla

81

N O T I Z I E

Banca hanno raggiunto l’importo di 250 milioni di euro (oltre 4 volte il consuntivo dell’anno precedente). E’ quanto ha messo in evidenza l’Istituto del gruppo Bnl in occasione della pubblicazione del volume a cinquant’anni dalla sua creazione, presentato nel corso di un incontro svoltosi all’Abi. La storia di Artigiancassa, è stato sottolineato, è segnata da due fasi fondamentali: la prima, che copre oltre quarant’anni (dal 1953 al 1994), in cui la Banca si caratterizza quasi esclusivamente per la sua funzione di agenzia pubblica specializzata nella gestione del sistema agevolato del comparto artigiano. In questo lungo periodo, l’attività finanziaria è circoscritta al risconto-rifinanziamento dei crediti agevolati concessi dalle banche alle imprese. La seconda è invece segnata dalla trasformazione in Spa e dalla successiva privatizzazione correlata all’ingresso nel gruppo BNL. Artigiancassa punta su un nuovo modello di sviluppo imperniato su due cardini: un pacchetto di prodotti e servizi offerti agli artigiani che interpreta gli specifici fabbisogni della categoria, in termini sia di finanziamento sia di investimento del risparmio. Il secondo snodo cruciale è il coinvolgimento delle strutture associative dell’artigianato nel supporto all’attività di promozione e di distribuzione dei prodotti e servizi. Che si tratti di un modello vincente è dimostrato dai risultati conseguiti: in meno di due anni, Artigiancassa ha registrato un significativo sviluppo dell’attività creditizia a favore del comparto artigiano che ha portato, alla fine del 2001, ad un volume di impieghi pari a 830 milioni. Nell’esercizio 2001 i finanziamenti diretti erogati dalla Banca hanno raggiunto l’importo di 250 milioni (oltre 4 volte il consuntivo dell’anno precedente). (Impresa Artigiana, 5 aprile 2002)

Concorso Nazionale “Premio prodotto artigiano”   Lariofiere, Confartigianato Como, Confartigianato Lecco, Confartigianato Lombardia, Politecnico e Innovazione con il contributo di Regione Lombardia e di Unioncamere Lombardia promuovono la 2a edizione del Concorso Nazionale "Premio Prodotto Artigiano". Il concorso Premio Nazionale Prodotto Artigiano si pone l'obiettivo di proclamare il prodotto artigiano che meglio sintetizza elementi di innovazione, design e creatività. Il concorso è aperto a: ditte artigiane iscritte all'albo imprese artigiane, ditte artigiane anche attraverso intese con Enti che ne sostengano la partecipazione, ditte che pur non essendo iscritte all'Albo Imprese Artigiane rientrano nella dimensione aziendale prevista per le imprese artigiane e commercializzano prodotti di loro propria produzione, consorzi tra le imprese di cui sopra, le cui produzioni siano giudicate dal comitato interessanti per la mostra, delegazioni di aziende estere, o anche singole ditte alla luce di opportunità di scambi, e purchè rappresentino produzioni della piccola impresa.   Ogni partecipante potrà presentare una sola proposta. Lariofiere, tel. 031 6371, e-mail info@lariofiere.com  

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Advertisement