Page 62

M

a

t

e

r

i

a

l

i

e

t

e

c

n

i

c

h

e

Le tecniche dei maestri I “RISSEU” di ARMANDO PORTA Mosaici di ciottoli di mare sulla costa ligure di Alfredo Gioventù

A chi, soggiornando nel Levante ligure, volesse concedersi l’emozione della riscoperta di colori e sensazioni uniche, si consiglia di inerpicarsi lungo un viottolo (creuza) che conduce ad una chiesa sospesa tra cielo e mare nel verde vibrante degli ulivi. Mentre si sale, non si potrà fare a meno di osservare il lastricato e la cura con cui sono stati disposti i mattoni, consumati dal tempo, ed i ciottoli nelle cunette laterali, disposti a lisca di pesce a creare gli scoli dell’acqua, e come questa immagine dialoghi armoniosamente con l’architettura, gentile e al tempo stesso poderosa, dei muri a secco fatti di pietre e scaglie d’ardesia che trasformano la collina in un articolato vaso da fiori dove una natura aspra si è trasformata in dolci uliveti ed orti. è respirando il profumo di queste sensazioni che si comincia ad intuire come materiali poveri, lavorati con sapienze artigianali maturate in centinaia di anni di tenace riorganizzazione del territorio, possano fornire esempi di grande compiutezza estetica e culturale. Ma la chiarezza di questa intuizione la avremo solo quando, arrivati in prossimità della chiesa, comincerà ad apparire il vibrante tappeto che ricopre il sagrato; su di una forma leggermente convessa una miriade di sassi colorati inizia a disegnare, a mano a mano che saliamo, preziosi ricami, che ci condurranno, attraverso

complesse linee e campiture geometriche ricche di simboli, all’ingresso della chiesa. La cosa che più ci stupirà, passeggiandovi sopra, sarà la sensazione di essere su di un enorme tessuto che si è depositato dolcemente sulle asperità del terreno livellandole, saturandole e riconciliandole definitivamente alla funzione sacrale del luogo.Pensare che questi splendidi effetti siano ottenuti soltanto con semplici sassi di mare è in realtà già un errore, perché un sasso lavorato dal tempo è un elemento tutt’altro che semplice, come affatto semplici sono le operazioni necessarie alla realizzazione di un risseu. Solo con l’aiuto del mosaicista Armando Porta, che con la sua grande sensibilità culturale, unita all’esperienza e alla maestria artigianale, ha realizzato per conto della Soprintendenza alle Belle Arti le più importanti opere di ripristino e restauro di queste particolarissime pavimentazioni, siamo riusciti a sintetizzare tutte le fasi e le azioni corrette per ottenere un risultato ottimale. Progettazione È necessario progettare graficamente l’intervento in modo da potersi dotare di “spolveri”, ovvero riproduzioni in scala reale dello schema, realizzati su apposita carta (a metro), o su nylon trasparenti nel caso si debbano restaurare parti di un risseu già esistente,

Posa delle pietre con l’ausilio della mazzetta.

Posa delle pietre con le mani. 1

66

e successivamente ripassati con una rotella puntuta per traforare il disegno. Conviene dividere lo schema in pezzature non superiori al metro quadro, misura che corrisponde a circa una giornata di lavoro del posatore. Bisogna inoltre stabilire con attenzione i colori, e le relative quantità dei sassi da utilizzare, considerando: la reale reperibilità del materiale che varia per colori e dimensioni da spiaggia a spiaggia, la necessità di lavorare fondamentalmente per contrasti chiaro-scurali, la propria capacità artistica nell’abbinare le potenzialità espressive della forma e del colore dei ciottoli, la misura di circa un quintale di sassi per metro quadro di mosaico. Scelta dei ciottoli I ciottoli dovranno essere conficcati nel sottofondo per i 3/4 della loro lunghezza, è necessario perciò che siano sufficientemente oblunghi e di forma leggermente schiacciata, lenticolare, affinchè possano essere affiancati al meglio. Nella scelta deve essere inoltre considerata una certa etergeneità per avere la maggior possibilità di soluzioni compositive. È necessario tenere ben presente che la qualità di un risseu dipende fondamentalmente dalla trama che verranno a creare le pietre consapevolmente orientate, questa trama dovrà essere fitta, dovrà lasciare intravedere il meno possibile il sottofondo e assecBattitura con tavola e mazzetta. 2

3

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Advertisement