Page 31

Nella pagina a fronte: “Disco solare per Gibellina” 2001. In questa pagina, dall’alto e da sinistra: “Sole-Luna” mono orecchino in oro, 1962; “Percorso del sole” spilla in oro, 1977; “La città del sole” spilla in oro, 1993; “Sole aureo” spilla in oro, 1994.

ricorderò due pezzi eccezionali: la spilla-ciondolo “Sole stella” del ’91, in apparenza rigidamente geometrizzante, ma invece duttile e continuamente mutevole per la presenza di intime ed estrinseche asimmetrie; e la “Città del sole” del ’93 (dell’ultimissimo periodo creativo dunque): un gioiello che, nella sua contenuta dimensione, offre la solennità d’un autentico monumento. Quelle esposte sono soltanto alcune delle moltissime creazioni orafe di Mimmo di Cesare ma mi permettono di fare un’ultima osservazione che forse può giustificare quanto dissi all’inizio di questa nota circa la peculiare natura del creatore di gioielli. E’ evidente a chiunque confronti questi lavori con quelli di altri noti artisti contemporanei di questo settore, come di Cesare non dimentichi mai di curare la “indossabilità” degli stessi: il gioiello, infatti, deve fare tutt’uno con la mano, il collo, il polso di chi lo usa; deve essere un ornamento sovrapposto, ma anche integrato, col corpo che vuole ornare. Questa qualità è presente in ognuno di questi gioielli: levigati, plastici, aderenti alle superfici corporee; e, allo stesso tempo, fantasiosi, eclettici, diversificati uno dall’altro, così da non sottostare quasi mai alla “moda” d’un dato periodo (salvo qualche vaga assonanza con l’op art negli anni ‘60), ma conservando quella autonomia stilistica che consente loro di risultare sempre attuali.

35

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Artigianato 45  

magazine about italian crafts

Advertisement