Page 60

M

a

t

e

r

i

a

l

i

e

t

e

c

n

i

c

h

e

In questa pagina, dall’alto: struttura metallica di sostegno e regolazione; File DXF caricato in Wintools 3.6, pronto per la definizione dei percorsi (elaborazione CAD, Fabrizio Duglio). Nella pagina a fronte, nella colonna di sinistra: lavorazione del quadrante solare di marmo “Bianco Miele” eseguita con centro di lavoro a controllo numerico MAXIMA a 5 assi della C.M.S. (foto Studio di Architettura Giorgio Blanco). Nella colonna di destra: lavorazione del basamento di marmo “Rosso Verona” eseguita con centro di lavoro a controllo numerico SPEED 3 a 3 assi della C.M.S. (foto Giorgio Blanco e Studio Giallo, Zogno). 4

da un "controllore elettronico”, cioè da un sistema che agisce tramite informazioni matematiche che consentono che ogni azione della macchina sia il risultato di una traduzione e gestione di valori numerici. Tradotti i dati geometricimatematici nei valori numerici della macchina, lo strumento che fornisce il moto alla fresa è nominato "elettromandrino", cioè un motore elettrico a rotazione, collegato a "cervelli informativi", i quali, attraverso algoritmi, gestiscono la posizione degli utensili, la loro velocità e verso di lavorazione. Gli organi di trasmissione meccanica sono provvisti di dispositivi che interrelano il regime di rotazione del motore con quello del movimento dei carrelli sui quali esso è montato. La precisione di lavorazione dipende strettamente dal rapporto

utensile-pezzo. Il centro di lavoro a controllo numerico, acquisiti dati CAM, è in grado di riprodurre esattamente l'oggetto così come immaginato ed impostato preventivamente; ovvero in seguito all'azione combinata fra geometria del modello prodotta dai modellatori solidi, parametrici e variazionali, e la definizione superficiale della pietra eseguita dal centro di lavoro a controllo numerico. Progettazione CAD e CAM del quadrante solare “Ombre del Tempo” La realizzazione del quadrante solare "Ombre del Tempo" è stata realizzata in tre distinte fasi. La prima fase è consistita nell'elaborazione di un modello geometrico, fondato sulle 5

regole della gnomonica, utilizzando un software di disegno automatico (CAD); elaborazione finalizzata alla realizzazione di quadranti solari. Tale modello geometrico consente di impostare il piano grafico, composto dalle linee d'ombra e dalle coniche diurne, variandolo a seconda della latitudine prescelta per la localizzazione dell'opera. Il procedimento CAD è stato eseguito con Autocad 2000, la seguente elaborazione CAM con Wintools 3,6 della CMS (figura 5). La seconda fase , quella destinata alla elaborazione CAM, si è occupata della selezione degli utensili e della definizione (ottimizzata) dei percorsi che tali utensili devono compiere affinché i diversi componenti dell'opera progettata siano prodotti con il massimo risparmio di tempo e di energia. L'elaborazione CAM è consistita nella generazione di un algoritmo di codici ISO destinato a fornire al centro di lavoro a controllo numerico le informazioni necessarie. Produzione del quadrante solare "Ombre del Tempo" La terza fase, destinata alla produzione, è stata eseguita con centro di lavoro a controllo numerico MAXIMA a cinque assi della C.M.S. a cinque assi per il quadrante solare (figure 6, 7, 8) e con centro di lavoro a controllo numerico SPEED 3 a tre assi della C.M.S. per il supporto (figure 9, 10). Il primo tempo della lavorazione è stato destinato alla sgrossatura del materiale, mediante frese di vario tipo e dimensione, per il raggiungimento della forma più approssimata a quella finale. Per quanto riguarda il quadrante, sono state prima eseguite le incisioni del piano grafico e successivamente è stata

70

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Advertisement