Page 17

Nella pagina a fronte: allestimento della mostra “Il salotto della moda” (1997). In questa pagina, dall’alto e da sinistra: abito da giorno, manifattura italiana 1860-63; abito da giorno, manifattura francese 1837-38 ca; abito da ricevimento, manifattura inglese 1865 ca.

sorprendente, sia per la bellezza intrinseca degli oggetti, sia per la forza rappresentativa dell’evoluzione storica del gusto, seguita passo passo nel volgere dei secoli. L’esuberante ricchezza dei depositi del museo non consente certamente l’esposizione contemporanea dell’intera raccolta, ma in realtà ciò non prefigura alcun limite, ma piuttosto un’ulteriore risorsa: ne deriva, infatti, il periodico incessante rinnovarsi dei corredi esposti, che i manichini presentano ai nuovi visitatori con amabile docilità, e nel contempo invogliano i visitatori già conosciuti ad ulteriori occasioni di accesso alla Galleria, per poterne apprezzare il valore didascalico ed il volto sempre nuovo e vitale. Gli spazi espositivi sono sudddivisi in quattro sezioni. La prima, a buon diritto definita “storica”, raccoglie una trentina di esemplari, di cui molti inediti, confezionati fra il secolo XVIII e l’inizio del XX secolo. In questa sezione, oltre ai corredi più antichi, si può ammirare, ad esempio, un delicato manichino dal vitino di vespa e dai capelli raccolti intorno alla nuca, secondo la moda dell’epoca, che indossa un fascinoso abito da giorno di manifattura inglese del 186065; più avanti, due straordinari mantelli femminili da sera, prodotti dalla Casa Fortuny nel

27

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Artigianato 44  

Magazine about crafts

Advertisement