Page 58

Nedo Merendi.

consiste, come descrive Bertoni, in «(…) tre “libri” combusti, quasi sopravvissuti a un immane incendio e che un particolare incenerimento ha solidificato per l’eternità. L’orrore di un momento li ha colti aperti, con le pagine mosse dal dolce vento primaverile che un umanista ha lasciato alitare tra i legni dello studiolo.» Due gli artisti faentini coinvolti: Nedo Merendi e Martha Pachon Rodriguez. Merendi, che a Faenza insegna disegno all’ISIA, rende omaggio alle grandi tradizioni italiane del disegno e della maiolica, grazie a una interpretazione contemporanea della pittura su ceramica che enfatizza la concettualità dell’intervento pittorico sulla purezza delle forme in maiolica bianca. Martha Pachon, colombiana ma faentina d’adozione, fa vivere, all’interno delle sale quattrocente-

58

sche del palazzo, colorati e vibranti organismi realizzati in preziosa porcellana, che sembrano muoversi al cambiare della luce, racchiudersi in forme pure dalle quali poi sgusciano con sorprendente vitalità. Gabriella Sacchi, milanese, da tempo indaga nella sua opera ceramica il tema della scrittura e del viaggio, definita recentemente “tridimensionale letteratura da viaggio in grés” da Anty Pansera; a Certaldo realizza un’installazione che è un viaggio nel tempo e nella storia: dal “Gioco del mondo” all’indagine sul “migrare” oggi, rappresentata da fragili barchette di carta che si fanno anche portavoce di messaggi da terre lontane, alle pagine di letteratura che diventano opera tridimensionale sussurrata dagli affreschi quattrocenteschi. Christine Fabre, artista che vive e lavora in

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Advertisement