Page 23

Immagine dalla locandina della Mostra.

Il mondo si regge sui metalli. Fusi, forgiati, battuti, preziosi, lucidati, ossidati, corrosi, spazzolati, curvati, tranciati, cesellati, cromati, galvanizzati: i metalli sono un materiale serio. Ed è con questa convinzione che il THotel propone a Cagliari una mostra sull’interpretazione dei metalli nel design e nell’arte, ad opera di designer, artisti ed artigiani eccellenti. Nella scenica cornice dell’albergo, ad Edoardo Perri e Dario Riva dello studio Whomade viene affidato il compito di curare nella sostanza e nella forma una mostra che coraggiosamente raccoglie ed avvicina le opere ed i contributi in metallo di una serie di prestigiosi autori del panorama locale, nazionale e internazionale, chiamati a rappresentare i diversi percorsi del metallo contemporaneo. La selezione delle opere è

libera da pregiudizi e anzi parte con l’intenzione di irrompere nei confini tra le diverse discipline alla ricerca di nuovi legami tra arte, design e artigianato. Ed è così che, allestita negli spazi comuni d’accoglienza del THotel, dalla hall al bistrot fino al giardino d’inverno, Metalli.ca è stata inaugurata a Cagliari, il 23 giugno scorso, con una conferenza aperta al pubblico. Ed è all’insegna dell’interdisciplinarità che Dalia Gallico, Presidente dell’ADI Lombardia, Associazione per il Disegno Industriale, apre il dibattito fornendo già da subito una sua lucida visione: “Oggi il ruolo del designer è iscritto in un quadro in cui l’innovazione deve passare da un carattere di episodicità a quello di sistematicità e in cui la capacità creativa del singolo deve di conseguenza trasformarsi nella capacità

creativa del sistema. Sviluppo di reti di conoscenze, relazioni, idee che caratterizzano in modo trasversale l’attuale sistema delle arti e della conoscenza basata sulla condivisione - da parte dei diversi ambiti - di informazioni, documenti, strumenti e servizi, che favorisce l’innovazione, fonte di processi progettuali.” Una visione trasversale della progettualità questa, che lavora per una reale condivisione dell’innovazione e non è come spesso accade una semplice incursione del design nei campi dell’arte e dell’artigianato. Come a voler ribadire lo stesso approccio olistico, includendo allo stesso tempo l’idea di responsabilità ed etica nel progetto, continua poi Riccardo Dalisi, artista e designer, promotore del Compasso di Latta: “Il Compasso di Latta propone una prassi del

23

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Artigianato 75  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts.

Advertisement