Page 44

gli abiti sia per le tappezzerie. La manifattura continua oggi a mantenere in vita una tradizione lontana e preziosa, che si è anche diffusa per il mondo: le sete di San Leucio si possono infatti trovare negli arredi più sontuosi delle residenze Apostoliche in Vaticano, al Quirinale, alla Casa Bianca e a Buckingham Palace, dove le bandiere sono fatte proprio con la seta di San Leucio. Dal 1992 al 2001, gli artigiani operanti in questo distretto sono sostenuti e valorizzati dal Consorzio San Leucio Seta. Il sito delle Seterie Reali è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. La tessitura a liccetti di Macerata La tessitura secondo la tecnica dei “liccetti”, risalente al XIV secolo, si sviluppò principalmente nell’Appennino umbro-marchigiano e venne praticata soprattutto nei conventi, per la produzione di tovaglie. Uno dei laboratori tuttora attivi nella tessitura “a liccetti”, e che anzi si è fatto in questi anni portavoce di iniziative culturali e politiche volte al riconoscimento e alla valorizzazione di questa antica tecnica, è La Tela di Macerata, dove Patrizia Ginesi e Maria Giovanna Varagona ricreano diversi tipi di tessuto, lavorando su antichi telai restaurati. Di notevole importanza anche la loro attività didattica, nonché le loro collaborazioni con numerosi marchi di prêt-à-porter e alta moda che commissionano alle due maestre d’arte maceratesi tessuti, capi in serie limitata, produzioni speciali. Questa tecnica è stata regolata con un Disciplinare della Regione Marche, grazie alla Provincia di Macerata e a alcuni enti territoriali, ma soprattutto grazie all’impegno delle due artigiane-artiste del laboratorio La Tela.

44

Tessitura a mano presso il laboratorio La Tela di Macerata.

I rocchetti del velluto tessuto a mano, Seta 100%. Tessitura Gaggioli, Zoagli.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 74  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts

Artigianato 74  

An amazing magazine from Italian world of art and Crafts

Advertisement