Page 63

Marras sulla pecora nera del pouf “La Beeea e il gregge viaggiatore” con alle spalle il sottobosco allestito nel cortile della sede del Sole 24 Ore

intimo con la natura (come esemplificato dalle case-foresta progettate da Stefano Boeri) è sottolineata dal successo dei mobili che possono facilmente adattarsi ad arredare uno spazio sia interno sia esterno, da una camera a un giardino o una terrazza: come Road di Roda, disegnato da Rodolfo Dordoni, o la poltrona Intrecci di Emu, la proposta di Eugeni Quitlle per Driade, o ancora Eden, il maxi divano in alluminio di Unopiù. E-Bay ha presentato un’installazione suggestivamente intitolata Dream Rooms, e posta nel giardino di fronte alla Triennale: interno ed esterno, realtà e sogno, fantasia e rigore sembrano chiedere uno spazio meno angusto e più organizzato per potersi esprimere al meglio. Luce. In connessione con il Salone ha avuto luogo la XXV edizione di

Euroluce, appuntamento biennale dove 525 marchi hanno presentato le loro ultime creazioni e hanno affrontato le tematiche dell’ecologia e sostenibilità. A partire dall’uso del LED fino al recente interesse per le lampade in grande scala, i temi trasversali sono stati “il sogno” e “la geometria”, che hanno offerto le più belle e spettacolari creazioni dell’intero Salone. Attorno al tema del racconto fantasy ruotano l’atteggiamento sognante di Raggi, che trova una magnifica declinazione nel candelabro Vanderbilt da lui disegnato per Barovier & Toso; la lampada Cosmic Leafe di Ross Lovergrove per Artemide, che è stata unanimemente acclamata come uno degli oggetti più belli in mostra; l’istallazione di Ingo Maurer, chiamata Fisherman’s tears. La geometria e la funzionalità futuristi-

ca caratterizzano invece Nozzle di Modular Design, Spore di Massimo Iosa Ghini e Chignon di Piero Russi per FontanaArte, mentre le forme geometriche di K-Ray (disegnato da Philippe Starck per Flos), di Itis (di Naoto Fukasawa per Artemide) e Tatoo di Marco Piva per La Murrina evocano un mondo raffinato e scevro di orpelli dominato da luminosità e funzionalità. La nuvola luminosa di Cerith Wyn Evans, sospesa sopra il Museo della Triennale, indica chiaramente come l’immaginazione e la tecnica sono due facce della stessa medaglia, impossibili da dissociare.

63

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Advertisement