Page 62

Ross Lovergrove, “Cosmic Leaf”, Artemide, 2009.

e incisivi creati da Moroso e Foscarini. Paul Smith ha prediletto stampe floreali, Missoni ha applicato a pezzi quali la chaise longue Cordula la sua inimitabile palette di colori, mentre Milan Vukmirovic ha applicato il suo stile lussuoso e rigoroso a una serie di pezzi per Trussardi. Serie limitate e tessuti firmati Rubelli per Armani Casa. Tradizione e innovazione. Richard Ginori, la storica e prestigiosa manifattura toscana fondata nel 1735, ha chiesto alla designer Paola Navone di creare una lounge presso il Padiglione Visconti di Via Tortona; come scenografia speciale di questa Taste Lounge, l’architetto e designer ha concepito un allestimento in cui protagoniste non erano solo le collezioni firmate Richard Ginori 1735, ma anche immagini e suggestioni visive legate alla storia

62

dell’azienda, le creazioni di porcellana provenienti dalla fabbrica (intere o spezzate a formare tessere di mosaico o rielaborate in modi diversi), per una rilettura d’autore dell’identità e dello stile Ginori. L’allestimento è stato impreziosito anche da opere in porcellana realizzate in esclusiva dalla designer per la quarta edizione di Taste, nell’ambito del progetto “Bon Souvenir”: una limited edition di piatti ispirati ai “buon ricordo”, decorati reinterpretando i marchi delle 170 aziende protagoniste del salone di Firenze. Il rapporto tra tradizione d’eccellenza e un’innovazione che nasce dal rispetto e dal riconoscimento dei valori storici dei marchi è emersa in numerosi allestimenti, a ulteriore conferma del necessario rapporto tra l’approccio del designer e il savoir-faire dei maestri d’arte. Trasparenza. Il bisogno di respirare

aria nuova si percepisce chiaramente dall’uso di materiali come il vetro, il cristallo e le plastiche trasparenti: non solo per lampadari o lampade, come nell’Opus Circular di Lolli & Memmoli, ma anche per tavole, sedie, librerie. Fabio Novembre, per esempio, ha disegnato per Kartell il tavolo Fleur, con petali multicolori che sostengono un piano trasparente; il tavolo Capriccio di Jacopo Foggini per Edra offre uno spettacolare gioco di riflessi tra il piano di vetro e la sinuosa base in acciaio; Marc Newson ha reinterpretato il famoso Atmos di Jeager-LeCoultre trasformandolo in un cubo di cristallo dagli angoli smussati, realizzato da Baccarat. Outdoor. Ogni muro nasconde un’opportunità: la casa del futuro è fatta di spazi interconnessi. Questa tendenza verso un rapporto più

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Advertisement