Page 60

Taste Lounge di Richard Ginori, Milano, 2009.

60

di Armani Casa, alle linee rigorose di Luxor (Cappellini); dalle mensole Sequence che Patricia Urquiola ha creato per Molteni & C. alla lampada Totem di Zaha Adid per Artemide, la direzione dominante può essere sintetizzata nel concetto giapponese di Shibui – eliminare ciò che non è essenziale. Una direzione perfettamente visibile nel divano Toot, disegnato sempre da Piero Lissoni per Cassina, o nelle nuove collezioni per la casa di Frette, che uniscono una qualità raffinata e discreta a un altissimo livello artigianale. Senza alcun eccesso. Sostenibilità. Come ha dichiarato Daniel Libeskind, “è folle progettare un’architettura o un oggetto di design senza pensare alle risorse, all’ecologia, all’ambiente”. La natura è il vero trend del Salone, sia in una versione arcadica e sognante, sia nelle sue possibilità reali o visionarie. Esempio del primo caso

è la riedizione dell’attaccapanni Shanghai di Zanotta realizzato da Catarina Carreiras di Fabrica, utilizzando gli attrezzi tipici del lavoro dei contadini. Chiari esempi di un’attenzione più realistica alla natura e all’ambiente sono invece visibili nel trionfo delle fibre naturali e nell’importanza che il legno viene di nuovo ad assumere: intagliato a mano, lucidato, esotico o scolpito in forme suggestive, il legno è di nuovo protagonista di rilievo, come si vede nel tavolo Kauri di Matteo Thun per Riva 1920 o nel tavolino Loi6 di F.lli Boffi. Il bisogno chiaramente espresso è quello di uno stile di vita più sostenibile, ragionevole ed ecologico, come è emerso dalle installazioni volute da Interni presso l’Università Statale (tra cui la torre di Luca Trazzi, o il progetto di Michele De Lucchi per ENEL). “La rivoluzione verde deve potersi evolvere senza interrompere la cultura del

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Advertisement