Page 14

Foto Valentina Zanobelli

Licia Martelli, TavolaRiga, 2009.

tipo di manifestazioni ma che con la vicinanza della Triennale Bovisa e del Politecnico e con l’effettiva presenza di tutte le botteghe finora censite, scopre, e quasi impone, la vocazione di questo territorio urbano. Vocazione che non si esaurisce evidentemente con l’evento “fuori salone”, ma che tutto l’anno si ripropone attraverso eventi, mostre, laboratori aperti al pubblico identificando il D.O.C. come vero e proprio attivatore culturale. In occasione di questo fuori salone, per ottenere una proposta unitaria all’interno di un sistema di botteghe dalle attività tanto differenti tra loro, si è scelto un tema comune entro il quale ognuno ha lavorato secondo proprie vocazioni e strumenti: il tema del “GIOCO”, sviluppato in tutte le sue sfaccettature, soprattutto con la proposta di oggetti/installazioni che hanno saputo scatenare un’ empatia immediata con l’osservatore,

14

voglia di sorridere, ridere e giocare insomma, per esorcizzare i tempi bui ...C’è dunque la volontà esplicita di scatenare il clima di dibattito e ricerca, naturale nell’ambito del design, dove il contenuto crea la forma, dove la proposta estetica è mutuata ancora dal pensiero e dalla lente di ognuno attraverso la quale interpretare una realtà di lavoro e innovazione. Un sistema di prodotti originali ed unici, frutto di un saper fare tradizionale applicato alla trasmissione dei valori estetici delle singole realtà creative. In occasione del Salone del Mobile D.O.C., il circuito milanese della creatività applicata, ha presentato in tutta la zona Dergano-Bovisa 11 mostre a cura delle Officine Creative D.O.C. oltre a mostre ed eventi con ospiti prestigiosi.

Le Officine D.O.C.: Arte e Natura, Caira Design, Ceebee, Ceramiche Libere!, Ceramiche Puzzo, Efesto, Falegnameria Bevilacqua, Jole Prato/Carlo Giordana, Lorenzo Crivellaro, Polignum, Whomade Gli ospiti D.O.C.: Arte for Interior, Bodi Design, Sergio Barboni, Bau Design, Cittadellarte, C.L.A.S.S., Co-Creando/O2 Italia, Roberta Colombo, De.de.p, Ugo La Pietra, Fondazione Aldo Morelato, Tomolo Nogoo, italiastraordinaria, Design, Gabriella Sacchi Licia Martelli, architetto, paesaggista, designer e ceramista, ha una visione rinascimentale della sua professione: interdisciplinare, a 360°. Con esperienze lavorative autonome nei vari settori, è sempre stata attratta dalle enormi potenzialità del lavoro in team, a coronamento di questa inclinazione nel

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Artigianato 73  

An amazing magazine from italian arts&crafts.

Advertisement