Page 24

Nella pagina a fronte, dall’alto e da sinistra: antico telaio, Museo Didattico della Seta; “Libro della solitudine”, 1984, M. Bronzini; laboratorio di tessitura “Gegia Bronzini”. In questa pagina, dall’alto: “Fiocchetti”, inizio anni ’40, e “Filo 31”, 1989, di M. Bronzini. Opposite, from the top and from the left: ancient loom, Museo Didattico della Seta; “Libro della solitudine”, 1984, M. Bronzini; weaving workshop “Gegia Bronzini”. In this page, from the top: “Fiocchetti”, early 1940s, and “Filo 31”, 1989, by M. Bronzini.

che operano nell’ambito dell’arte tessile, dimostrando una via possibile per sperimentare nuove applicazioni di filati, tessuti, intrecci. Di grande rilievo artistico è la produzione del laboratorio “Gegia Bronzini”, nato agli inizi degli anni Trenta, la cui attività si è da sempre caratterizzata per la semplice essenzialità della tecnologia (tessitura a mano su telaio a due licci), che diventa il mezzo per esaltare l’espressione creativa: la cura e la meticolosità della lavorazione artigianale si fondono con l’uso di fibre ed accostamenti cromatici innovativi; il disegno ed il rilievo sono eseguiti con la tecnica dello “spolinato a mano”, con cui sono sempre stati realizzati gli arazzi. Fondamentale in questa esperienza è anche lo spazio offerto alla sperimentazione: spesso infatti, oltre a preziosi filati naturali, vengono impiegati filati particolari come il filo di rame e il nastrino di pelle, che arricchiscono il tessuto di qualità cromatiche e tattili assolutamente inusuali. Nel lavoro artistico di Marisa Bronzini, figlia di Gegia e depositaria dell’attività, è la natura la vera fonte di ispirazione, “… saper cogliere l’essenza e la purezza degli elementi”. Il rammarico è che spesso queste figure esemplari, sulle quali si fondano queste grandi esperienze di artigianato artistico, hanno il problema di trovare qualcuno a cui tramandare i frutti della loro ricerca, il loro saper fare artigianale, per far sì che abbia futuro. Chi sarà il testimone di un’attività che ha saputo cogliere le trasformazioni dell’arte tessile rinnovandola di intenti e significati? Pizzo di Cantù L’arte lombarda del ricamo con

35

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 59  

Italian Magazine About crafts and Arts

Artigianato 59  

Italian Magazine About crafts and Arts

Advertisement