Page 7

Nella pagina a fronte, dall’alto:“Tramonto a New York”, 1980;“Portrait lamp”. In questa pagina, dall’alto e da sinistra:“Cannaregio”, 1986/87; “Kim chair”; “Sansone”, tavolo in resina poliestere, 1980; “Studies for asymmetrical glasses”, collage, 1973.

schiavitù che, a mio parere, equivale alla funzionalità: lo schiavo è utile e dunque funzionale. Appena non possiede più questa qualità, finisce per morire. Gli oggetti conoscono la stessa storia: quello che non è più funzionale perde la sua ragion d’essere. È per questo che gli oggetti-schiavi diverranno un giorno liberi, e ciò significa liberi di assumere la loro forma, il loro colore, la loro espressione o il loro messaggio, in altre parole la loro diversità”. Dell’espressività: fra figurativismo e astrattismo “Nel corso degli ultimi decenni, si nota una presenza sempre più importante dell’immagine sia nei metodi di apprendimento dei bambini nella scuola, sia nei mezzi di comunicazione quali l’informatica”. Nuovi materiali, nuove tecniche e nuovi linguaggiSono convinto che un’innovazione sia perpetrata attraverso tre mezzi: l’innovazione del linguaggio, l’innovazione tecnica e l’utilizzo di nuovi materiali. Femminilità e mascolinitàcome motori del progetto“La storia che ci precede ha sempre avuto come modo di educazione degli individui quello che metteva in evidenza le qualità mascoline e che teneva represse le espressioni femminili. Questa storia è durata circa 5.000 anni. Per me la mascolinità rappresenta l’aspetto ‘pubblico’ del pensiero e la femminilità l’aspetto ‘privato’”. Il canone della bellezza e il malfatto“Il fatto di fare degli oggetti

17

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Advertisement