Page 43

presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, direttore della rivista “D’Artigianato tra arte e design”); lo storico Vittorio Fagone (direttore della Fondazione Ragghianti di Lucca); lo storico del design e delle arti applicate Maurizio Vitta (professore presso la Facoltà di Design del Politecnico di Milano, vicedirettore della rivista “Arca”). Così, nella splendida Villa Dionisi, in località Ca’ del Lago presso Cerea, sede della Fondazione Aldo Morelato, Osservatorio sulle Arti Applicate nel Mobile, nel mese di giugno 2004 si è svolta la prima edizione delle Giornate Internazionali di Studio. Il gruppo di lavoro è stato impegnato nella valutazione del Concorso Internazionale “Il Mobile Significante” e in un seminario che ha visto i vari relatori impegnatiin un’intensa elaborazione teorica e programmaticasu alcune fondamentali tematiche relative all’Arte Applicata. Nella giornata di sabato 19, nel pomeriggio,il gruppo di lavoro ha continuato l’attività con la partecipazione di un pubblico composto da addetti, presenti anche autorità e responsabili di Istituzioni locali. Con questa manifestazione la Fondazione Morelatoha inteso così esprimere la propria vocazione e il proprio interesse nel portare all’interno di un’areaproduttiva di tradizione come quella del mobile della Bassa Veronese, un’attività culturale e di ricercadi cui da tempo si sentiva il bisogno, rivolta non soloai problemi locali, ma anche all’interno del sistema nazionale e internazionale della lavorazione del mobile.

“D’Artigianato tra arte e design” magazine; Vittorio Fagone, historian (president of the Ragghianti Foundation from Lucca); Maurizio Vitta, historian of design and of appliedart in furniture (professor at the Faculty of Designat the Polytechnic of Milan, vice-editor of the “Arca” magazine). The first edition of the International Days of Study and Research took place at the beautiful Villa Dionisi, in the Cà del Lago neighbourhood close to Cerea, seat of the Aldo Morelato Foundation, Outlook on the Applied Art in Furniture, during the monthof June 2004. The group of scholars and experts firstjudged the projects participating in the International Contest “The Significant Furniture” and then took part in a seminar during which they cooperated in an intense theoretical and programmatic elaboration of some of the themes regarding Applied Art.On Saturday 19 June in the afternoon the seminar continued with an audience of experts, also the public authorities and representatives of local Institutions were present. With the International Days of Study and Research the Aldo Morelato Foundation has managed to introduce a cultural event and an activity of research to the traditional production area of the Basso Veronese, analysing not only problems in the furniture production on local level but also on national and international level.

THE CONTEST “Significant Furniture” Il Concorso The International Competition of Applied Artin “Il Mobile Significante” Furniture aims at projects which propose objectsable to Il Premio Internazionale sull’Arte Applicata nel express additional values and meanings:the Mobile si propone l’obiettivo di orientare il progettoverso oggetti capaci di essere portatori di “significant” piece of furniture withinthe culture of living. The theme opens up to objects which are born significatie valori aggiunti: il mobile “significante”, elementodi arredo all’interno della from reflections upon the new models in the field of living and from the necessity to express values and cultura dell’abitare. Il tema quindi è aperto alla meanings as well as from the rediscovery of the progettazione di oggetti che nascono da considerazioni sui nuovi modelli legati alla applied art in furniture, as an enormous creative and cultura dell’abitare, dalla necessità di essere productive area and also from the awareness of the portatori di valori e significati, dalla riscoperta power, which tradition can give to any innovative delle arti applicate come grande area creativa e project. The jury composed of: Ugo La Pietra, fattuale, dalla considerazione di tutte quelle designer and theorist of applied art in furniture; potenzialità che possono essere ricavate dalla tradizione per un progetto innovativo. Il concorso Maurizio Vitta, theorist and historian of arts and of ha visto la partecipazione di progettisti italiani edi applied art in furniture; Vittorio Fagone, historian of arts and applied art in furniture; Enrico Tonucci, altri Paesi, così la giuria (composta da Ugo La

53

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Advertisement