Page 16

MOSTRE

di Gabriele Radice

C

ontinua il proficuo e interessante interscambio fra Lombardia e Prefettura di Kyoto dove, dal 10 febbraio fino alla fine di marzo, sono state allestite due mostre che ancora una volta ribadiscono la vitalità dell’artigianato d’arte lombardo. La prima mostra, alla Gallery of Kyoto Traditional Arts & Crafts, ha presentato una selezione di ceramiche dalle province lombarde e di tessuti provenienti dalla sezione tessile della prestigiosa Scuola del Castello Sforzesco di Milano. I 55 tessuti esposti, opera di 14 giovani artisti-artigiani, rappresentano il meglio della produzione artigiana lombarda, sia in fatto di design, sia per la varietà delle tecniche e dei materiali usati. Con le loro creazioni in ceramica i 17 artisti presenti hanno dimostrato che in terra lombarda non solo non si è persa questa tradizione, ma si può addirittura parlare di una rinascenza. La ricerca di nuove forme e decorazioni rappresenta un patrimonio comune a tutti gli artisti che hanno preso parte all’iniziativa e che svolgono la loro attività su tutto il territorio lombardo; proprio per questa ragione è importante creare momenti di incontro, quali possono essere le esposizioni e le mostre. Al Museo Culturale di Kyoto, accanto ai lavori finali degli allievi della TASK, la Traditional Arts School of Kyoto, e a quelli dei maestri della Prefettura di Kyoto, sono stati esposti i merletti di Cantù. È questa un’antica e mai persa tradizione della cittadina briantea, oggi in via di recupero anche grazie alla Biennale

26

Artigianato lombardo a Kyoto Nell’antica capitale del Giappone,due mostre dedicate al tessile, al merlettoe alla ceramica della Lombardia testimonianola vitalità artigianale e artistica di questa regione.

Internazionale del Merletto di Cantù, che si è imposta come importante punto di riferimento e di confronto e da cui sono pervenute le opere esposte. Queste mostre sono state volute da Regione Lombardia, Direzione Artigianato, e da Unione delle Camere di Commercio della Lombardia e sono state organizzate da MIA-Artigianato, un marchio dell’Ente Mostre di Monza e Brianza.

Lombard craftwork in KyotoIn the old capital of

Japantwo exhibitions dedicated to the textile, lace and pottery of Lombardy bear witness to the craft and artistic vitality of this region.The successful exchange between Lombardy and the Prefecture of Kyoto continues with two exhibitions organised by MIAArtigianato and commissioned by the Lombardy Region and Union of Chambers of Commerce of Lombardy. The exhibitions will run from February 10th to the end of March and display the vitality of Lombard craftwork. The first, at the Kyoto Traditional Arts and Crafts Gallery, presents a selection of pottery, from the provinces of Lombardy bearing witness to the revival of this art in that area, and textiles chosen from the best of the textile section of the prestigious Castello Sforzesco School of Milan in terms of design, technique and choice of material. The second, at the Cultural Museum of Kyoto, exhibits the final works of the students of the Traditional Arts School of Kyoto (TASK) and those of the masters of the Prefecture of Kyoto alongside the lace of Cantù, representative of an old yet thriving tradition of this small town of Brianza.

26

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Artigianato 57  

Italian magazine about crafts and Arts

Advertisement