Page 73

S E G N A L A Z I O N I 

Sedie realizzate da allievi delle scuole medie del Friuli.

gliendo le immagini di tutti gli oggetti presentati e accompagnato dal bellissimo testo critico di Lucia Medeossi, fermerà nel tempo, e per il bene di tutti, questo esercito di oggetti colorati, decorati in modo libero e spontaneo come libero e spontaneo dovrebbe essere il nostro modo di fare di ogni giorno. (P.C.) Manualmente Creatività, esperienza, innovazione, manualità, utilizzo di materiali non convenzionali sono stati gli ingredienti di “Manualmente”, manifestazione che ha portato nel mese di maggio a Villa Panza (Varese), splendida costruzione settecentesca di proprietà del FAI, il meglio della produzione dell’artigianato d’arte contemporaneo. Giunta alla sua seconda edizione la mostra-mercato ha voluto porre l’attenzione sul valore della bellezza e sulla promozione dell’arte nelle sue diverse espressioni: gli artisti-artigiani selezionati per Manualmente hanno presentato opere frutto di studio e sperimentazione intorno alla materia, utilizzando tecniche di un tempo adattate ad un gusto contemporaneo. Suppellettili per la tavola in grès, smalto, legno, ferro, ceramica o pasta di vetro; abiti in feltro; accessori; gioielli realizzati in fil di ferro, plastica e cartapesta sono solo alcuni degli oggetti presentati e che hanno contribuito a fare di Manualmente una finestra interessante e preziosa sulla situazione dell’artigia(I.T.) nato d’autore oggi.

88

IL CAVALIERE E MARGHERITA Il 28/10/04 sarà inaugurata presso il Centro Artistico Alik Cavaliere di Milano la mostra “Il Cavaliere e Margherita: scatole”. È la prima volta che Margherita Palli, forse la più innovativa fra le scenografe italiane, si presenta come artista in proprio e lo fa ritornando con la memoria agli anni in cui, ancora studentessa dell’Accademia di Brera, iniziava la collaborazione con Alik Cavaliere, al tempo docente di scultura della stessa scuola. Ancora oggi Margherita ricorda Cavaliere come colui da cui ha appreso a plasmare, a giocare ironicamente con gli oggetti, colui da cui ha ereditato quel bagaglio metodologico che le ha consentito di lavorare per 14 anni come scenografa delle opere di Luca Ronconi. Le scatole della Palli non sono bozzetti ma riflessioni a posteriori, frammenti, quasi immagini allo specchio a cui rispondono quelle elaborate da Cavaliere tra il 1975 e il 1976, anni della loro collaborazione. In quel periodo lo scultore lavorava molto agli allestimenti, ai surrondings, vere e proprie scenografie che racchiudono il quotidiano con le sue contraddizioni e le sue disarmonie. Sono luoghi dell’attenzione che non consentono una fruizione passiva. Tra le opere, in mostra dal 29/10/04 al 19/11/04 e su appuntamento fino al 18/12/04, sarà possibile anche ammira re la prima scatola di Cavaliere: il Bimecus, prototipo dell’opera trasportabile e fruibile, ironico riferimento all’arte pret à porter. (V.G.)

PUNTI VENDITA MANUFATTI A TREVISO Insegnante in pensione con il gusto del bello, Lucia Tessari da diciotto anni gestisce, con immutata passione, Manufatti, negozio di artigianato tradizionale nel centro di Treviso. A motivare questa donna, che fin da ragazza girava per l’Italia alla scoperta delle sue diverse produzioni artigianali, c’è la convinzione che il suo punto vendita possa essere una vetrina utile a far conoscere, apprezzare e mantenere in vita l’artigianato artistico, tradizionale e tipico. Interessante la varietà e la qualità dei tessuti presenti in negozio come per esempio il Casentino, tipico panno toscano resistente all’usura e alle intemperie in uso già nell’800 o il tweed irlandese del Donegal, frutto del lavoro con telai a pedale in legno. Da Manufatti si possono anche trovare le tele di Romagna, le cui origini risalgono all’abitudine contadina settecentesca di ricoprire il bestiame con drappi tessuti a mano e impreziositi da un medaglione stampato con ruggine di ferro, raffigurante l’effige di Sant’Antonio Abate, o le tele umbre. Alla ricca collezione di tessuti si affianca un’altrettanto interessante (V.G.) produzione in ceramica.

Capi d’abbigliamento tessuti a mano, in tweed irlandese del Donegal, esposti nel negozio MANUFATTI di Lucia Tessari.

Opera di Alik Cavaliere.

----------------------------------------------Ai lettori che avessero intenzione di sottoscrivere l’abbonamento alla nostra rivista e agli abbonati attuali ricordiamo che tutti i nostri abbonati avranno H anno d iritto a d u na segnalazione gratuita, compresa la pubblicazione di una foto. -----------------------------------------------

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Advertisement