Page 37

di questo attraverso il lavoro dell’agricoltura. Le diffuse e diverse geometrie lineari del paesaggio del Monferrato segnano un nodo antico e mai dissolto tra natura e cultura, qui certo non in opposizione, ma in reciproco potenziamento di realtà e immagine. Nell’intervallo esiguo tra realtà e immagine, che è tipico di un territorio così inconfondibilmente segnato, gli artisti animano i diversi strumenti del loro operare cercando di stabilire segni efficaci che di questo paesaggio straordinario sappiano farsi emblemi congruenti e insieme porte e scale verso un’emozione immaginativa che, nella proteiforme evidenza del luogo, ha concordanze e fondamento. L’acqua, la terra e la luce del Monferrato vengono così scandite dentro figure nuove che non rifiutano di utilizzare tecnologie d’immagine complesse ma che, in ogni caso, hanno consapevolezza e

52

memoria di un sentire insieme individuale e sociale, di un vissuto che è, in modo indistricabile, presenza e memoria. Nel confronto con il paesaggio del Monferrato, la ricerca degli artisti contemporanei qui radunati è stata obbligata a rendere esplicite ragioni formative e inerenze costitutive. I progetti fanno tutti riferimento a una comunicazione di forte segno sociale oltre che estetico. Sono convinto che oggi il mondo, flagellato da un incessante diluvio di messaggi visivi banali e frastornanti, abbia bisogno degli artisti, costruttori e mediatori di immagini che sono emozioni indispensabili e simboli da tutti partecipabili e leggibili. Se i Comuni del Monferrato che hanno lodevolmente promosso questa iniziativa sapranno renderla sino in fondo concreta, essi daranno alla seduzione di questa terra ubertosa ed antica un nuovo itinerario, che varrà a confermarne l’inesaurita bellezza e socialità.

Mostra: “Fontane per il Monferrato” Curatore: Marco Porta Progetto: MON.D.O. e il Comune di Rosignano per i 37 Comuni monferrini aderenti a PR.O.M.E.S.S.A. Giuria: Vittorio Fagone (Presidente), Luca Cerizza, Tiziana Conti. Artisti invitati Finalisti: Filippo Avalle, Lara Favaretto, Mauro Ghiglione, Trevor Gould, Job Koelewijn, Ugo La Pietra, Angelo Mottura, Claudio Rotta Loria, Mauro Staccioli, William Stok, Attilio Tono, Silvio Wolf. Altri partecipanti: Edgardo Abbozzo, Giuseppe Armenia, Sergia Avveduti, Simone Berti, Mirta Carroli, Francesco Garbelli, Dario Ghibaudo, Robert Gligorov, Jeroen Jacobs, Karpüseeler, Adriano Leverone, Andrea Massaioli, Federico Piccari, Nicola Renzi. Vincitori: Primo premio ex-aequo a Lara Favaretto, Ugo La Pietra, Mauro Staccioli, Job Koelewijn. Premio del pubblico a Silvio Wolf.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Advertisement