Page 35

PREMI di Vittorio Fagone

Dal catalogo di presentazione della

mostra “Fontane per il Monferrato” e relativo conferimento di premi agli artisti, in esposizione a Casale Monferrato nel maggio 2004, pubblichiamo un saggio introduttivo di Vittorio Fagone. Uno degli aspetti più interessanti del panorama artistico contemporaneo a livello internazionale è l’atteggiamento con il quale oggi artisti visuali di diversa provenienza e pratica disciplinare (pittori, scultori, operatori mediali, architetti e designers) si rivolgono al contesto ambientale considerato non solo dentro una dimensione stabile di paesaggio naturale e urbano, ma come un campo dinamico di relazioni comunicative, attive sul piano simbolico ed emozionale. Non si tratta, va detto, dell’adesione a un programma o a un manifesto, ben definito dentro

50

Fontane per il Monferrato

Un itinerario suggestivo di “fontane d’arte” progettate e proposte da artisti di tre generazioni, particolarmente orientati alle tematiche ambientali.

precise formulazioni teoriche, strategie linguistiche e obiettivi estetici, come storicamente è avvenuto per le prime e le seconde avanguardie artistiche del XX secolo, ma di una diversa attitudine di non pochi artisti a operare fuori dalle “riserve protette” di gallerie e musei e dalla destinazione verso il geloso ed esclusivo possesso del collezionismo privato, in una positiva rispondenza alle indicazioni e alle domande di una pubblica committenza e fruizione. Questa mostra, che raccoglie i progetti e le proposte di artisti di tre generazioni, selezionati in base alla riconosciuta congenialità delle loro opere con le tematiche ambientali al di là dei particolari orientamenti di ricerca, disegna un suggestivo e variato percorso nel Monferrato, città e campagna, dove le “fontane d’arte” risultano ogni volta singolari scoperte di

entità funzionali, ma anche simbolico-comunicative, soste invitanti e segnali in grado di attivare una produttiva relazione con il contesto urbano e paesistico. Merita di essere sottolineato entro quali costanti è stata letta dagli artisti la particolare identità del Monferrato, nodo essenziale nella geografia e nella storia del nostro paese, in quanto ciò consente di meglio valutarne i progetti raccolti in questa esposizione. Sono tre gli elementi fondamentali con i quali gli artisti si sono sentiti obbligati a confrontarsi: il particolare profilo delle comunità urbane del Monferrato (piazze, palazzi, chiese, l’immediato ed esplicito confine tra città e campagna), il ruolo che il Po, qui autentico e dominante “grande fiume”, ha nella complessiva conformazione del paesaggio e infine l’umanizzazione

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Artigianato 55  

Italian Magazien about crafts

Advertisement