Page 46

Nella pagina a fronte, dall’alto: “Lettera d’amore”, cm 15x47, 2004; “Lettera d’amore”, ø cm 42, 2003; “Ginger”, ø cm. 43, 2003; In questa pagina, dall’alto: “Pesce”, cm 15x47, 2003; “Verdementa”, ø cm 42, 2004; “Strappo”, ø cm 40, 2003.

preziosi pieni di fascino misterioso. I vetri e i segni che li attraversano, sovrapponendosi e creando campiture in continuo movimento, sono il risultato facilmente intuibile di una prolungata attività pittorica che la Bertocco, in un linguaggio tendenzialmente astratto, ripropone nel vetro, aggiungendo luce e trasparenza. Il risultato sono vetri che possono essere letti come oggetti ma che portano con sé tutta la virtualità dell’opera d’arte. L’artista, che da tempo si è fatta conoscere in varie mostre personali e collettive in Italia e all’estero, dimostra nelle sue opere la grande passione per il colore, per i forti contrasti. Della propria ricerca scrive lei stessa: “La forma che prediligo è quella circolare o quadrata, in quanto il mio principale interesse è di intervenire con il colore su una superficie su cui far vivere vibrazioni di luce. Preferisco l’utilizzo di forme circolari per le proprietà simboliche riconosciute al cerchio (perfezione, omogeneità, eternità e spiritualità) che, pur essendo la più semplice delle forme, è anche la più ricca di significati e relazioni con l’essere umano, la vita, il tempo, il divino. Talvolta recupero l’archetipo della forma artigianale e dò alle mie opere la forma di una semplice ciotola. Su forme primarie sovrappongo, con fusioni multiple di vetro, strutture trasparenti, colori opalescenti, linee in movimento, elementi d’oro o platino, ma l’attenzione è soprattutto focalizzata sull’uso del colore, selezionato sempre per l’emozione che evoca

61

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 54  

Italian Magazine about crafts and arts

Artigianato 54  

Italian Magazine about crafts and arts

Advertisement