Page 21

CERAMICA INTERNAZIONALE di Gian Carlo Bojani

Sono convinto che l’operatività di Garth Clark, studioso dell’arte ceramica contemporanea fra i più efficaci che esistano a livello internazionale, vada segnalata e fatta conoscere. Egli affianca una efficace, rigorosa divulgazione, alla presenza in un mercato globale della ceramica, anche attraverso le sue gallerie in 24 West 57th Street, Suite 305 a New York oltre che a Long Island City. Ma Clark raggiunge visibilità anche con i suoi strumenti informatici molto ben documentati, vale a dire info@ garthclark.com e GarthClarknews@orbidex.com, e con la sua Art Ceramic Foundation, che nel corso degli anni segnala con premi le migliori personalità a livello internazionale sempre in ambito ceramico: ceramisti e artisti, storici, critici, giornalisti, direttori di musei. Il collezionismo che Clark promuove è ancora in buona parte d’ambito anglosassone, ma l’orizzonte si sta facendo sempre più ampio. Nel corso del 2003 sono passati dalla sua galleria, con esposizioni personali, molti artisti. Qui segnalo le due mostre antologiche del 2003: “(Im)mortal Clay” con Brawn, Carter, Defazio, Eskin, Fekete, Jeck, Marsh, Nakamura, Natkin, Oka Donner, Osip, Pagliaro, Paul ed altri; “From the neck up” con Arneson, Larocque, Lucero, Nishigawara, Poor, Radochonshi ed altri. Clark è stato ed è tuttora molto interessato, in ambito italiano, anche alla ceramica futurista, a quella spazialista, a quella astratta

32

Per un nuovo collezionismo

Garth Clark studioso dell’arte ceramica contemporanea opera a New York a livello internazionale fra rigorosa divulgazione e mercato globale

A new way of collecting objects

Garth Clark, scholar of the contemporary ceramic art works in New York on an international level between divulgation and global market.

Opere esposte presso la Garth Clark Gallery di New York, dall’alto e da sinistra: “Young men and chocolate” di John Pagliaro, 2003; “Two handled chalice” di Beatrice Wood, 1992; “Posed” di Sir Antony Caro, 2000.

e a quella informale. L’Italia, nonostante tutto, trova ancora qualche difficoltà per sostenere negli USA e in tutti i paesi anglosassoni, alcuni soggetti di sicuro interesse internazionale, ove opportunamente esibiti e promossi. Mi auguro che un’iniziativa da lui intrapresa ultimamente, sul grande Leoncillo, possa andare presto a buon fine.

Garth Clark carries out an efficient divulgation together with his being present in a ceramic global market by means both of his New York and Long Island City galleries and his informatics’ instruments (info@ garthclark.com and GarthClarknews@ orbidex.com) and with the Art Ceramic Foundation, that awards the best international celebrities in the ceramic field. During 2003 his gallery held several personal expositions, besides the two exhibitions “(Im)mortal Clay” and “From the neck up”. Clark has still some difficulty in supporting in USA and in the Anglo-Saxon countries some Italian subjects of sure international interest. I hope that an initiative of his about the great Leoncillo will be carried through soon.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 53  

Italian Magazine about crafts and Arts

Artigianato 53  

Italian Magazine about crafts and Arts

Advertisement