Page 70

S E G N A L A Z I O N I CORSI - CONCORSI PORADA DESIGN AWARD 2003 L'azienda Porada Arredi s.r.l. di Cabiate (CO), con la consulenza scientifica e organizzativa della Facoltà di Design del Politecnico di Milano, bandisce il “Porada International Design Award 2003”, concorso internazionale di idee per nuove soluzioni progettuali per la realizzazione di mobili e complementi d’arredo in cui sia prevalente l'impiego del legno lavorato in massello. La tematica prescelta riguarda le seguenti tipologie: Scrittoio (Home Office); Seduta Relax (EasyChair Chaise Long). I concorrenti potranno presentare progetti per una o entrambe le proposte. L’iscrizione dovrà avvenire compilando il “format” di domanda scaricabile da: www.porada.it/Italiano/ award03.htm . Gli elaborati, redatti su “layout” delle tavole predefinito scaricabile dal sito, dovranno pervenire entro e non oltre il 20/11/03 alla sede del Polo Regionale di Como del Politecnico di Milano (via Valleggio 11Como). La commissione giudicatrice, composta da: Bruno Allievi, Makio Hasuike e Tarcisio Colzani, Emanuela Garbin, Jun Nieda, Andrea Branzi, Arturo Dell’Acqua Bellavitis, Roberto de Paolis e Carlo Ratti, proclamerà i vincitori entro il 2/12/03. Il monte premi ammonta complessivamente a € 5.000 (1° € 2.500, 2° € 1.500; 3° € 1.000. L’azienda Porada si riserva di realizzare i prototipi dei progetti vincitori ed eventualmente di metterli in produzione. Ulteriori informazioni potranno essere richieste all’indirizzo di posta elettronica: award@porada.it

PREMIO VADO MARTINI Sabato 8/11/03, nella Sala Martini di Villa Groppallo di Vado Ligure sarà assegnato il Premio Vado Martini. Il Premio, istituito in onore del più grande scultore italiano della prima metà del ’900, Arturo Martini, prevede l’acquisizione da parte del Comune di Vado Ligure di una delle opere realizzate dagli artisti nell’ambito della II° Biennale di Ceramica nell’Arte Contemporanea. Partecipano al Premio Vado Martini 52 artisti provenienti da varie parti del mondo, selezionati da Tiziana Casapietra, Mauro Castellano, Roberto Costantino, Nelson Herrera Ysla, Vasif Kortun, Young Chul Lee, Gianfranco Maraniello, Hans-Ulruch Obrist e

Olu Oguibe. La giuria che assegnerà il Premio Vado Martini è composta da Arrigo Cameirana (storico della ceramica), Cecilia Chilosi (storica della ceramica), Eliana Mattiauda (direttrice Pinacoteca Civica di Savona), Giovanni Lunardon (curatore Pinacoteca Civica di Vado Ligure), Da-niele Perra (caporedattore Tema Celeste), Michele Robecchi (managing editor Flash Art International). Concorso di Ceramica A Pesaro, nella Sala Laurana di Palazzo Ducale, si è inaugurata il 7/6 la "Mostra Concorso di Ceramica d'Arte" promossa dal Rotary Club di Pesaro nel 50° anniversario della fondazione, per poter ricordare e riprendere la tradizione della ceramica pesarese che era stata protagonista di 3 precedenti mostre: 1924, ’28 e ’52. La mostra, momento conclusivo di un percorso culturale che da anni sta animando città e provincia, scaturisce dall'esigenza di molti artisti e artigiani di poter partecipare ad un concorso che rilanci lo studio e la diffusione dell'arte ceramica. Il Rotary ha voluto promuovere l'arte ceramica pesarese riportando all'attenzione delle cronache la tradizione secolare radicata fortemente nel territorio, individuando 3 categorie di premi per i partecipanti. Per la categoria “ceramisti della Provincia”, patrocinato dalla Banca delle Marche, si è distinta Anna Rosa Basile con l'opera “L'uomo e la terra”, che rielabora la tradizione locale unendo plasticismo delle forme a un sottile gusto cromatico; per la categoria “giovani ceramisti che non abbiano superato i trent’anni", voluta da Guido Ugolini a memoria del padre Giorgio, illustre ceramologo, ha vinto Petra Bohacova con l'opera "Il pensiero"; per la categoria premiata dal Rotary Club, ha vinto Orazio Bindelli con l'opera "Sintesi di una stessa ciotola sovrapposta" in cui si coniugano le caratteristiche del design con quelle dell'artigianato, mettendo in luce il contrasto delle superfici, giocando sugli effetti dell'antica tecnica giapponese raku. Le opere premiate formeranno il primo nucleo di una sezione dedicata alla ceramica contemporanea nei Musei Civici Pesaresi, gettando le basi di un grande, ambizioso progetto d’ampliamento degli attuali spazi espositivi che coinvolge due palazzi storici della città ( Mazzolari e Toschi Mosca, idonei per ospitare un unico polo museale formato da: Pinacoteca, Museo delle Ceramiche e Museo delle

Arti Decorative. Il concorso ha ribadito il ruolo fondamentale che Pesaro ha rivestito a livello nazionale e mondiale, specialmente dopo essere stata nominata città della ceramica ed indicata in varie occasioni internazionali come esempio di connubio tra la rinascita dell'artigianato artistico e lo sviluppo del design industriale, grazie anche all'incessante attività di sensibilizzazione attuata dal direttore dei Musei Civici che ha sostenuto fortemente la lodevole iniziativa. Claudio Paolinelli

CONGRESSI - CONVEGNI I° CONGRESSO NAZIONALE DEI MUSEI DELLA STAMPA Si è concluso il I° Congresso Nazionale dei Musei della Stampa e della Carta, tenutosi il 20/9 presso Mu-seum Graphia di Urbino, con oltre 100 partecipanti in rappresentanza di una ventina di Musei, in rappresentanza di 11 regioni. Il congresso, patrocinato da Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Centro Europeo Carrefour delle Marche, Università Studi Carlo Bo di Urbino, Assessora-to Cultura di PesaroUrbino, Comu-ne Urbino e Comunità Montana Me-dio Alto Metauro, aveva l’obiettivo di conservare il patrimonio culturale di un’arte che è alle radici della cultura moderna. Particolarmente significativa la presenza dell’ICOM, Interna-tional Council of Museum dell’Une-sco, che ha inviato la delegata italina. L’obiettivo del congresso era di costituirsi in associazione ed è stato pienamente raggiunto con l’adesione di tutti i partecipanti che hanno formato un gruppo di lavoro per stendere, in tempi brevi, le basi per lo statuto e organizzare il II congresso nazionale il prossimo anno a Genova, capitale europea della cultura 2004. La neo associazione farà parte della corrispondente Associazione Europea.

FIERE E SALONI Nuovi scenari discorsivi In momenti di grandi trasformazioni c’è il bisogno di confrontarsi per capire dove va il mondo e gli scenari in cui muoversi, ma anche per mettere a fuoco una visione “nuova” delle cose da condividere, oltre le tendenze e le mode. Stiamo assistendo ad una serie di trasformazioni: da un lato è cambiato o sta cambiando il mercato,

85

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 51  

Italian magazine about crafts

Artigianato 51  

Italian magazine about crafts

Advertisement