Page 49

dei materiali tradizionali e delle tecniche artigianali. Presentata in anteprima presso il Museo Minguzzi a Milano in occasione del Salone del Mobile, la collezione si articola attraverso proposte che, pur tenendo conto delle tecniche produttive e delle finalità commerciali della Morelato, si differenziano attraverso i diversi linguaggi dei tre designers. Così Umberto Riva, da poco celebrato attraverso la “medaglia d’oro” assegnatagli dalla Triennale di Milano, presenta alcuni tavoli e tavolini connotati da una dinamica articolazione di piani orizzontali, verticali e diagonali. Oggetti carichi di rimandi

64

al suo vissuto di progettista e al suo linguaggio estremamente sofisticato soprattutto nella cura dei dettagli. Le proposte di Ugo La Pietra si esprimono attraverso un sistema di mensole sovrapponibili in grado di caratterizzare una libreria componibile (articolabile in senso verticale e orizzontale) su due fronti o semplicemente a parete su di un solo fronte. Il sistema prende poi una particolare caratteristica nella definizione della “testiera” di un letto matrimoniale. Oggetti che evidenziano l’attitudine di questo progettista (già evidenziate fino dagli anni Sessanta) verso forme semplici

con la possibilità di complicare, attraverso la loro aggregazione, le varie tipologie arredative. Ed infine i mobili di Franco Poli, strutture essenziali (forme primarie) ma che nascondono negli spessori cassetti e contenitori, un gioco sapiente di volumi (libreria, scrittoio) che, pur nella loro semplicità assolvono pienamente le funzioni. In tutte le varie opere, attraverso la capacità tecnica e artigianale della Morelato, gli autori hanno potuto rivolgere una particolare attenzione ai dettagli e alla scelta dei materiali, caricando gli oggetti, in modo sobrio ed essenziale, anche di valori decorativi.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 51  

Italian magazine about crafts

Artigianato 51  

Italian magazine about crafts

Advertisement