Page 38

AUTORI di Chiara Gatti

C

ammei d’ardesia 2002, amuleti pendenti dai mille segreti. Sono sigilli da portare al collo, oscuri vessilli di antiche credenze. Recano con sé un fascino ancestrale, legato alle loro forme pure, ai tagli netti che ne disegnano il profilo. Levigati a mano con lime, raspe e carte diamantate, i gioielli-scultura di Luce Delhove tradiscono il carattere di un’artista indipendente, della sua riflessione emblemtica sui volumi e sulle valenze segniche che scalfiscono la materia. La punta é lo strumento, l’istinto il suo metodo. Dall’elemento grezzo prende corpo, ogni volta, un’effigie diversa, ispirata alle linee che suggerisce la fantasia dell’autrice. Dalla grafica al rilievo, dalla tridimensionalità al monile. La ricerca della Delhove segue da sempre il fil rouge del segno, vocabolo principe della sintassi incisoria che contraddistingue i suoi lavori su carta e che acquista nuove accezioni nelle sue fragili sculture di cellulosa, come nei sintetici geroglifici di selce. L’esprit géométrie rappresenta la regola, il leit motiv di un fare tutto personale, di una ricerca operata con rigore su giochi di sezioni e tagli contrapposti. “I gioielli sono antichi quanto l’uomo”, scrisse Blanck nell’introduzione del suo saggio sulla storia dell’ornamento. Ed é proprio a ritroso, lungo le vicende millenarie di lussi preziosi, che procede lo studio di questa raffinata cesellatrice di origine belga, ma italiana d’adozione.

52

Gioielli di pietra

Le ardesie di Luce Delhove piccole sculture e ornamenti per il corpo originalissime e preziose creazioni in ardesia che richiamano tradizioni d’altri tempi

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 50  

Magazine about italian crafts

Artigianato 50  

Magazine about italian crafts

Advertisement