Page 4

EDITORIALE di Ugo LaPietra

L'artigianato artistico : dove e come! S ono Oflllai diversi gli appuntamenti in cui una serie di operatori si sono ri trovati a dibattere il senso e le prospettive di un'arca culturale e produttiva estremamente vaga nei contarO!: l'artigianato artistico. Un territorio, come ho già avuto modo di dichiarare, selvaggio c poco esplorato. I-Io più volte tentato di indagarlo con le mostre "Genius Laci" e "Progetti e Territori" di Abitare il Tempo a Verona o con le mostre "Abitare con l'Arte" a M ilano, ho anche cercato di confrontare il mio pensiero con rutta una serie di studiosi e operatori attraverso convegni come "Fatto ad Arte" alla Triennale di .Milano, "Gli oggetti di souvenir e merchandising per i musei" a Gubbio, "Artigianato: dai laboratori di arti applicate alla nuova piccola impresa" nel Comune di Cursi e recentemente, durante le quattro giornate di Verona ad Abitare il Tempo, il convegno "Cultura del progetto e risorse del territorio" . Tutte occasioni in cui si è cercato di indagare i caratteri e i valori di diverse aree produttive omogenee ital iane, privilegiando quelle situazioni in cui è riscontrabi le un'attività artigianale ri nnovata e di avvicinamento tra la cultura del progetto e le risorse del territorio. Proprio seguendo la traccia che la rivista Artigianato sta portando avanti ormai da pitl di un anno,

6

Dai qmldri agli oggetti: tele con pitmra acrilica, "Idea", "Rapporto individuoambiente", "Cactlls", "I\tIuccapazza", "Interno-esterno". Ogg~n(): "Souvenir di Spilimbergo" realizzato da Nlosaic Line, opere di Ugo La Pieua, 1996.

queste occasioni hanno dato spazio ai problemi e alle necessità di quei territori che vanno prendendo progressivamente coscienza del proprio significato culturale e del valore produttivo e commerciale. 1\1a, man mano che cresceva la consapevolezza di ciò che si doveva o poteva fare cresceva anche il disagio pe r non avere ancora chiaro che cosa è "l'artigianato artistico". Così oggi sembra sempre più importante riuscire a costituire una struttura permanente che superi, anche se frequenti, le "occasioni" di incontro. Un organismo in grado di diventare lo strumento per attivare tutto quanto è necessario ad arm onizzare le politiche messe in atto dalle varie realtà territoriali, ma soprattutto una struttura in grado di dare sufficienti elementi di comprensione tali da poter leggere i contorni di un'area culturale e produttiva troppo spesso annegata nel grande calderone istituzionale dell'artigianato e troppo spesso incapace di farsi leggere in rapporto alle ricerche nell'arte O nel disegno industri ale. Forse la manifestazione di Todi "Fatto ad Arte" e la nascita in quella sede del Primo Osservatorio sull'Artigianato Artistico, potrà essere l'occasione per porre le basi di un simile orgalllsmo.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Advertisement