Page 36

lavoro ed i conseguenti prodotti. Né ebbero migliore sorte le associazion i e le diverse struttu re co nsortili che tentarono di rendere funz iona le la zona e che, costituendo una sorta di gru ppo di fo rza per la penetTazione cora le nei merca ti , tentarono di uni re gli artigiani del le la me con piani e progra mmi cOTlluni. I motivi di quest'u ltimo insuccesso sono da ricerca rsi nell a fram mentazione produtti va della zona ma anche nell'anima della sua cultura. La storia delle botteghe, infatti, e la loro caparbia li bertà op era ti v~l, hanno lasciato inevitabilmente il segno nei modi di affron tare i probl em i del fare, del produrre e del convivere. Troppo alto è l'individualismo - e qui si eviden zi a il particolare carattere dell e genti frill hme - tTOppo elevata è l'au tonomia dei si ngol i gruppi. Oggi a Maniago operano circa 190 piccol e ni ende. O ccupano circa 3.200 addetti va riamente impegnati nel mondo del coltello, delle forb ici o nel campo dell e sllbforniture di settore. Esportano il loro prodotto in tutto il mondo, esplorano nuovi mercati, compongono mille proposte operative ma, nonostante ciò, continuano ad essere tributari di quell a m itica città di Solingen che, cosciente della propria forza commercia le, si approvvigiona spesso a Man iago e, successivamente, marchia in proprio i prodotti così reperiti. Pur compren den do i tanti sforzi che gli artigiani delmaniaghese compiono per mantenere viva la loro rradizione e per sostenere la loro realtà produttiva, non co ndivido a volte il loro operare. Non credo, infatti, che sia necessano gerseverare nell'ambi to di quelle fo rmule che, in nome di una sopravvivenza economica, vogliono M aniago e la sua cululra a ruota di altre analogh e real tà. li non condivido l'idea, purtroppo molto diffusa,

40

Jémperini diversi

N. IJ6 IJG D"e lame 11GC 1• • 1< 'JGG •

Il,,.

'36 1\.

' 37 Due lame c fo<b;Q 137 C 0... lam. e • '3 7 G • o 117 1\. . • o • 137 M P o o..

.

in . Ip'cc. L . 4. - ..d. In <<>< no 4. - ' in ~... I~I; l . 4.JO in ovo,i<. • 7.1° •

alpao:c.o I•. 22.10 ad. _ COf .... ' ".50 • - 8alalit. o 24.- o _ n ono . 30.- • mo.d« pe.-Ia . lJ.- • -

N.1H ' li

o....

la....

• in alp><:<:a L.

IHe D"e'la..... · in COfl>O · in ~J;ali.. ' HG . · in .m,io 'Hl\. •

S.2S •• d .

S"5 I So • . " 2S • •

N. l J9 Tipo ln. I. ... in ,n. d'e!"" I. ;""..t,oto '39 due la,"" .

'J~

l\. " e lame . lJ9 D n

L

l1li,_

'0_;0

N. 101

l 0' Du. lomo 101 Un" lo,n.

N. '49 1'", lame· Manico mocl 'ql<,lo L 12. _ <ad .

che sia uti le o almeno conveniente canali zzare ene rgie produttive ed attenzioni commercia li nel copiare nel trasforma re linee esistenti e ampiamente collaudate sui patemi mercati stranieri . È un po' tTadire l'i ndole creativa degli antichi coltelli nai delle botteghe. La loro ca pacità di ricerca re form e nuove e nuovi sistemi opera tiovi e commerciali. C redo invece che la via da percorrere sia quella rivolta all a valorizzazione della specificità del luogo. D elle sue capacità produttive e dell e sue naturali qualità. Credo anche che sia necessario in vestire nei progetti. Nelle nuove forme. Che sia necessario coinvolgere in questo piano i grandi maesrri del design . Interessarl i a questo strano mondo delle lame. Far loro

°

!n ,n

.11"'-<"" L. !.7J cado ' .70 •

o 6,.,dml d,Ii. 101i"i..1 O comprendere che, accan to all 'inqui eta nte luccichio delle lame da di fesa, esiste un mondo più pacifico, ma in egual misura affascinante, dei coltell i da tavola e da cucina, delle lame multi uso per lo sport, dei coltelli tecnici e del le preziose lame da collezione. Alcune aziende hanno già iniziato questo progetto. Mi auguro che gli artigiani ed i progettisti si accorgano vicendevolmente della loro esistenza. C he le loro traiettorie si incrocino. Che nascano occasi oni di reciproca conoscenza. Occasion i di sperimentazione. O ccasioni per di mostrare che uno degli oggetti più an tichi del mondo non può essere assente dal dibattito che vede il disegno e il suo farsi egualmente protagonisti delle trasformazioni del vivere contemporaneo.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Advertisement