Page 26

Dall'alto in b,\sso, da sinistra a destra, "Segni indistTeti" tii Enrico Sello realizzato da Sergio Mon.l7.7.i, "Free-iii'> di Paolo Careni rcali7.7.ato da Varnerin Leandrc, "Metamorfosi" di .!\Ido Furlan re,\lizzato dal Conson:io per b Scuob Alosaieisti del Friu li , ~Portadocurne[Jti pensile" di Aldo Furbn re~ li7.7.ato dal Consorzio per In Scuola ,'vlos:licisti del Friuli, ~S,\ lendo di notte a Castclmonte" di Paolo Coretti realizzato da Cancian Spilimbergo ed esportato in molti Cristina, "Codice fiscale" di Andrea IL MOSAICO DI Pellicani real.i.u.ato da N .E.A. nel Paesi, ma è una realtà produttiva SPILIMBERGO Mosaico, "Bagliori di vetro n di Giulio e culturale poco conosciuta, La riscoperta dell'oggetto Candm;sio realizzato dal consorzio per la Le opere esposte rappresentano, d'eccezione e quindi dell'oggetto Scuola Mosaicisti del Friuli,

unico o di piccola serie "fatto ad arte", come l'intervento "ad hoc" nell'arredo privato o collettivo, ha provocato un processo tale che molte energie progettuali e creative stanno ritrovando un rinnovato rapporto con le energie produttive legate anche a tecniche di lavorazione tradizionale, ancora molto presenti su alcune aree del nostro territorio, Tra queste risorse, esiste ormai da tempo l'area che, nella regione del Friuli Venezia Giulia, è caratterizzata dalla lavorazione del mosaico. E proprio attraverso la presenza della Scuola dei Musaicisti del FriuU a Spilimbergo è possibile parlare di tradizione che si conserva e SI rmnova. La mostra "li mosaico di Spilimbergo" vuole segnalare

- ----.

quest a realtà, rafforzando il rapporto tra area culturale e produzion e. Di fa tto, moltissimo mosaico viene prodotto dai vari artigiani di

quindi, l' impegno da parte di progettisti ed artigiani di dare sempre piil valore, attraverso dei "segni" vicini alla cultura della regione, al mosaico di Spilimbergo ed alla grande tradizione della Scuola dei Musaicisti del Friuli. Opere realizzate come "oggetti autonomi", una sorta di svolta operativa rispetto al fare quotidiano dei mosaicisti di questa area, che operano soprattutto per grandi superfici commissionate per opere pubbliche sparse in tutto il mondo, Una fontanella, specchi, portalibri, sottopentole, tavolini ... oggetti per un arredo utile e prezioso che propongono, quindi, il mosaico anche in nuove tipologie di oggetti.

Ugo La Pietra

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Advertisement