Page 18

Calderini, che oggi è possibi le rintracciare, apparte ngono sicuramente anche alla tradiz.ione deUa cultura materiale del territorio di M.essina. I decori "solari" con forte accento arcaico, si rialbcciano alla tradi zione delle fi gure dei Pupi sicilian i, l'uomo e la donna segnano il va lore del mobile: picco li torelTI "gua rdiani" della sacralità del matrimonio e della vita famigli:lre. I vari decori impressi su carta attraverso stam pi in tagliati nel legno, sono veri strum enti didatti ci, srudi, estremamente utili, per verificare ancora neUa fase progetrua le i "segn i" che andranno a caratterizzare il mobi le. Sono stam pi in legno che ricordano molto da vici no queUi della tradizione del tessuto sta mpato che ancora oggi è possibile trovare neJl'EmiliaRomagna, e non è escluso che Calderini abbia conosciuto queste tecniche quando insegnava all'Accademia di Be ll e Arti di Bologna. li risultato forma le e decorativo di questi straordinari oggetti sembra così appartenere <1l1 e diverse esperienze dell'autore: dalla grande tradizione di intaglio degli artigiani dell e valli (come la Valsesia e la Valle d'Aosta) ai su citati stampi em iliani, fino alla forza espressiva di segni tridimensional i che caratterizzano i carretti sicili ani. C redenz.1, tavolo, sedie: mobil i per arreda re una sa la con segni e decori che rimandano al luogo domestico fatto per celebrare quotidianamente il rito del pranzo.

Rillgrtfzill1l10 In !fl1lljglùf DOllndeo pe7' nver gelltil1l1ente concesso illllnuriflle fo tografico e di docume7ltflziolle.

Profile for Fondazione Cologni dei Mestieri d'Arte

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Artigianato 24  

Italian magazine about crafts and arts

Advertisement